Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Sezioni

Home Cultura e Turismo Calendario eventi 2019 Io sono. Il viaggio di Giorgia Sottana

Io sono. Il viaggio di Giorgia Sottana

Presentazione del libro. Proventi devoluti a “Near Me - l'Ospedale dei Bambini” del Senegal.
Cosa
Libri
Quando
18/05/2019 dalle 16:30
Dove
Palavirtus
Partecipanti
Associazione Pink Basket Macerata - Patrocinio FIP,CONI,Consiglio delle Donne Comune di Macerata. Unimc
Aggiungi un evento al calendario
iCal

io sono


Giorgia Sottana è una delle giocatrici più talentuose e rappresentative della pallacanestro italiana e non solo, gioca nel Fenerbance di Istanbul e nella nazionale italiana che dal 24 giugno disputerà gli Europei in Serbia e Lettonia.

“Io Sono – Il viaggio di Giorgia Sottana” verrà presentato il 18 Maggio 2019,  alle ore 16.30 al Palavirtus, contrada Fontezucca 28, Macerata, in collaborazione con l’associazione Pink Basket Macerata.

Dalle 16.30 alle 18.00 Giorgia e Gabriele, guidati dal loro editore Valerio Fioretti, racconteranno la storia di questo libro e saranno disponibili sia per domande che per una sessione di autografi.

L’intero ricavato delle vendite del libro, patrocinato dalla FIP e dal CONI, sarà devoluto, tramite l'organizzazione NutriAid International, a favore del progetto “Near Me - l'Ospedale dei Bambini”, attivo in Senegal.

 

---------------------

 

 

Scritto a quattro mani da Giorgia Sottana e da Gabriele Bani, suo mental coach, “Io Sono” è un vero e proprio viaggio introspettivo non solo nella vita quotidiana e sportiva di una giocatrice da sempre ai vertici della pallacanestro nazionale e internazionale, ma anche nella metodologia di lavoro di un professionista - Gabriele, il mental coach - chiamato ad indicarle quella via di conoscenza e consapevolezza mirata a definire e compendiare i caratteri di Giorgia Donna e Atleta. Testimonianza diretta e sincera del percorso di crescita sportiva e personale che Giorgia e Gabriele hanno scelto di compiere assieme, il libro in questione “obbliga” il lettore ad immedesimarsi nella protagonista, così da riuscire a guardarsi “dal di fuori”, ovvero da un privilegiato punto di osservazione che offre l'opportunità di esprimere una valutazione onesta e libera dai lacci delle emozioni.

TAG:
Qualità del servizio