Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Sezioni

Home Cultura e Turismo Calendario eventi 2019 Mani che parlano

Mani che parlano

Mostra didattica di opere scultoree nate dall’incontro creativo tra giovani di diverse esperienze.
Cosa
Mostre
Quando
06/06/2019 al 27/06/2019
Dove
Musei civici Palazzo Buonaccorsi
Nome del contatto
Telefono del contatto
0733.256361
Web
Visita il sito web esterno
Aggiungi un evento al calendario
iCal

mostra mani che parlano 2019  

Inaugurazione opere scultoree

giovedì 6 giugno ore 11.00
 

 

Progetto dei Musei Civici di Macerata in rete con le realtà del territorio

 

 

La mostra nasce dall’incontro creativo tra giovani di diverse esperienze: gli studenti  e i docenti del Liceo Artistico Giulio Cantalamessa di Macerata, i ragazzi  richiedenti asilo del Centro d’Ascolto e di Prima Accoglienza, i ragazzi accolti nel progetto Famiglie a Colori e nella comunità dell’associazione Piombini-Sensini, i ragazzi dell’Anffas di Macerata.

I musei civici, orientati all’accessibilità e privi di barriere architettoniche, sono impegnati da anni nel sostenere il dialogo interculturale e l’integrazione attraverso l’arte.
Ponendo attenzione al soggetto, alle attività e ai servizi a favore della comunità, i Musei maceratesi utilizzano un approccio narrativo-educativo per valorizzare le collezioni, promuovere il territorio e assolvere alla funzione sociale.
Insieme al vicino Centro d’Ascolto e Prima Accoglienza e insieme alle scuole, alle associazioni del territorio e ai servizi sociali del Comune i Musei civici creano una rete culturale che fa crescere il benessere della comunità.

 

Giovedì 27 giugno
ore18.00
Verso Shakespeare
saggio finale presentato da giovani migranti del laboratorio teatrale incentrato sulla Pedagogia dell’Espressione condotto da  Fabiana Vivani.

A seguire
Proiezione del video narrante le varie fasi del progetto Mani che parlano 2018/2019 realizzato a cura dell'indirizzo Audiovisivo e Multimediale del Liceo Artistico con la supervisione del professor Marco Bozzi.
Al termine della serata le sculture realizzate in entrambe le edizioni del laboratorio saranno oggetto di una raccolta fondi da destinare al finanziamento di nuovi progetti interculturali. 

Evento aperto alla cittadinanza 

Locandina

TAG:
Qualità del servizio