Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Sezioni

Home InComune Concorsi avvisi e graduatorie Archivio Archivio concorsi avvisi e graduatorie - Anno 2017 Avviso pubblico finalizzato all’affidamento della gestione della Scuola Civica di Musica “Stefano Scodanibbio”.

Avviso pubblico finalizzato all’affidamento della gestione della Scuola Civica di Musica “Stefano Scodanibbio”. - Scad. 28 Luglio 2017

AVVISO PUBBLICO

 

AVVISO PUBBLICO FINALIZZATO ALL’AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA SCUOLA CIVICA DI MUSICA “STEFANO SCODANIBBIO”.

 

 

 

Art. 1 - Obiettivi e finalità

Il presente avviso pubblico è finalizzato ad acquisire la manifestazione di interesse da parte di associazioni operanti nel campo della formazione musicale per l’affidamento della gestione della scuola civica di musica del Comune di Macerata.

Il Comune di Macerata, in esecuzione della delibera di G.C. n. 210 del 7/6/2017 e della determinazione del Dirigente del Servizio Servizi alla Persona n. 732 del30/6/2017, procede alla selezione pubblica di soggetti interessati alla realizzazione del programma per l’istituzione ed il funzionamento della scuola civica di musica “Stefano Scodanibbio” che sarà ospitata all’interno della struttura denominata Asilo Ricci, di proprietà comunale. 

 

 

Art.2 Destinatari

La partecipazione è riservata ad associazioni operanti nel campo della formazione musicale, senza fini di lucro, iscritte all’albo delle associazioni del Comune di Macerata e aventi sede nel Comune di Macerata.

Tali associazioni possono presentare proposte in forma singola o associata. Nel caso di partecipazione in forma associata, ciascuna associazione deve essere in possesso dei requisiti sopra descritti.

 

 

Art. 3 - Durata delle prestazioni

L’attività didattica della Scuola Civica di Musica “Stefano Scodanibbio” dovrà avere inizio a partire dal 1/09/2017 e, per continuità didattica e organizzativa, il corso scolastico dovrà protrarsi per il quadriennio successivo fino a 31/05/2022, prorogabile per un ulteriore anno su richiesta del Comune.

 

 

Art. 4 - Attività della Scuola Civica di Musica

La Scuola Civica di Musica svolge la sua attività didattica negli spazi indicati nelle planimetrie allegate al presente atto e negli orari ad essa assegnati come di seguito specificati:

  • gli spazi al secondo piano,  assegnati in via esclusiva, dal lunedì al venerdì dalle 13 alle 21
  • gli spazi al primo piano e a piano terra assegnati in via non esclusiva, dal lunedì al venerdì dalle 13 alle 21, dal 1 settembre al 31 maggio  da utilizzare secondo modalità da concordare con il Comune
  • i saloni al piano terra nei pomeriggi di lunedì, martedì e giovedì in orario 14 – 20, dal 1 settembre al 31 maggio, fatte salve le necessità del Comune.

 

Le modalità di fruizione delle aree comuni e delle aree assegnate in via non esclusiva o per attività straordinarie verranno definite successivamente con apposita convenzione d’uso predisposta dal Comune. Per ragioni di pubblico interesse il calendario  di utilizzo del salone può subire variazioni.

 

La pulizia degli spazi utilizzati, sia quelli assegnati in via esclusiva sia quelli concessi in via straordinaria o non esclusiva, è ad onere e cura del gestore della Scuola Civica di Musica.

Al soggetto gestore della scuola fanno capo le spese riferibili all’utenza elettrica dei locali in uso alla scuola medesima, che superino la quota annuale di € 8.000,00.

 

Il Comune, o il soggetto dallo stesso incaricato, riscuote le quote per l’utilizzo degli spazi.

 

 

Art. 5 - Comitato di gestione

Al Comitato di gestione della scuola, composto da tre rappresentanti del Comune e da due rappresentanti del soggetto gestore, spetta la redazione del regolamento di funzionamento della scuola stessa e la redazione del piano annuale educativo e didattico, attuativo del progetto. La presidenza del Comitato fa capo al Comune di Macerata,  ed è affidata ad uno dei rappresentanti nominati dal Comune.

 

 

Art. 6 - Obblighi a carico del gestore della Scuola Civica di Musica

L’offerente, sin dal momento della formulazione della propria proposta, assume l’impegno, nel caso di aggiudicazione effettuata a proprio carico, a:

a)                  Attuare le proposte progettuali presentate in sede di gara e provvedere alla gestione economico finanziaria del progetto stesso;

b)                  Sostenere le spese di pulizia dei locali destinati alla scuola civica di musica;

c)                  Custodire e conservare i locali appositamente destinati presso la struttura Asilo Ricci, di proprietà comunale, nell’originario stato di fatto e di diritto, restituendoli senza che risultino apportate improprie alterazioni o danneggiamenti, acconsentendo che eventuali interventi per il miglioramento funzionale della struttura dovranno essere autorizzati dal Comune e non dovranno comportare oneri per il Comune;

d)                  Mantenere indenne la proprietà da ogni eventuale ipotesi di responsabilità per danni che dovessero essere cagionati dal fatto od omissione dolosa o colposa da parte di terzi;

e)                  Comunicare ogni eventuale variazione del progetto.

 

Inoltre, il gestore della scuola civica di musica si impegna a:

  • rispettare per il personale impiegato nell’attività e per i lavoratori svantaggiati tutte le norme e gli obblighi assicurativi previsti dai CCNL di settore e dalla normativa vigente in materia.
  • provvedere autonomamente e a proprie spese a fornire la scuola civica di musica degli strumenti musicali e delle attrezzature necessari, assumendo la piena responsabilità della loro conservazione e manutenzione.
  • applicare all'utenza le tariffe indicate nel progetto tecnico presentato in sede di gara. Ogni modifica delle tariffe dovrà essere autorizzata espressamente dal Comune.
  • stipulare adeguata Polizza Assicurativa di Responsabilità Civile verso Terzi per danni a persone o a cose. Copia di tale polizza  dovrà essere trasmessa al Servizio Servizi alla Persona del Comune.
  • condurre la scuola secondo i principi del buon padre di famiglia, con particolare riguardo al contenimento dei consumi energetici.

 

 

Art. 7 - Valutazione delle istanze

Un’apposita Commissione, nominata dal Dirigente del Servizio Servizi alla Persona, procederà alla verifica dei requisiti richiesti e alla regolarità della documentazione trasmessa.

Detta Commissione effettuerà una valutazione delle proposte progettuali sulla base dei seguenti elementi:

 

a)      Presentazione delle proposte da parte tre o  più associazioni in forma associata ……… punti 15;

b)     Proposta progettuale complessiva riferita all’attività didattica oggetto del presente avviso contenente il dettaglio dei corsi, il crono-programma di massima degli interventi, gli eventuali coinvolgimenti/collaborazioni terze, il quadro economico delle attività evidenziando:

-         l’eventuale partecipazione dei fruitori della scuola alla copertura delle spese con specifica indicazione delle tariffe richieste;

-         l’eventuale previsione, in favore di un’utenza socialmente debole, della gratuità dell’attività in virtù del valore sociale dell’educazione musicale; ………………massimo punti 50;

c)      Dettagliata relazione, concernente rispettivamente:

-          l’attività generale dell’associazione e le pregresse iniziative sviluppate in ambiti similari e/o comparabili con l’oggetto del presente avviso (max punti 10)

-          le competenze acquisite e le dotazioni strumentali disponibili (max punti 10)

             ……………………………………………………………………………………massimo punti 20;

 

d) Progetto di miglioramento funzionale degli spazi concessi da realizzarsi attraverso interventi ad onere e cura dell’aggiudicatario ………………….………………………………………………massimo punti 15;

 

 

Art. 8 - Documentazione da produrre

Gli interessati devono presentare istanza sottoscritta dal legale rappresentante, corredata di copia del documento di identità in corso di validità del sottoscrittore, tesa anche ad evidenziare il percorso progettuale che si intende seguire, secondo il modello di domanda allegato al presente avviso, di cui forma parte integrante e sostanziale, e con produzione della seguente documentazione:

a)      Dichiarazione sostitutiva di certificazione (art.46 del DPR 445/00), corredata da valido documento di identità del dichiarante, attestante tra l’altro che i soggetti indicati all’art. 38 comma 1, lettere b e c del D.Lgs n.163/2006 non si trovano nelle cause di esclusione di cui alle richiamate lettere dello stesso art. 38 e ss.mm.ii., comprese quelle previste dalla normativa antimafia DPR 252/98;

b)      Proposta progettuale complessiva riferita all’attività didattica oggetto del presente avviso contenente il dettaglio dei corsi, il crono-programma di massima degli interventi, gli eventuali coinvolgimenti/collaborazioni terze, il quadro economico delle attività evidenziando:

  • l’eventuale partecipazione dell’utenza alla copertura delle spese; 
  • l’eventuale previsione, in favore di un’utenza socialmente debole, della gratuità dell’attività in virtù del valore sociale dell’educazione musicale; 

c)      Dettagliata relazione concernente l’attività generale dell’associazione e le pregresse iniziative sviluppate in ambiti similari e/o comparabili con l’oggetto del presente avviso e le competenze acquisite e le dotazioni strumentali disponibili;

d)      Progetto di miglioramento funzionale degli spazi concessi da realizzarsi attraverso interventi ad onere e cura dell’aggiudicatario

 

In caso di aggiudicazione, il soggetto affidatario dovrà presentare i curricula dei docenti individuati.

 

 

Art. 9 - Modalità di partecipazione all'avviso pubblico

L’istanza di manifestazione di interesse, redatta in carta semplice e debitamente firmata (a pena di esclusione), deve essere compilata secondo lo schema allegato al presente avviso ed indirizzata a:

Comune di Macerata - Servizio Servizi alla Persona, Viale Trieste n. 24, 62100 Macerata (MC), e recante la seguente dicitura “Manifestazione di interesse all’avviso pubblico per l’affidamento della gestione della scuola civica di musica” Stefano Scodabibbio”.

L’istanza dovrà essere presentata entro le ore 13:00 del giorno 28 LUGLIO 2017 in uno dei seguenti modi:

• tramite consegna diretta all’Ufficio del Protocollo del Comune di Macerata (che ne rilascerà ricevuta) negli orari di apertura al pubblico;

• tramite PEC all’indirizzo comune.macerata.segreteriagenerale@legalmail.it;

• a mezzo del servizio postale tramite Raccomandata A.R.

Non farà fede il timbro postale, pertanto verranno accettate solo le istanze pervenute entro il termine fissato.

Le informazioni potranno essere richieste all’indirizzo mail gianluca.puliti@comune.macerata.it e al recapito telefonico 0733/256224.

 

 

Art. 10 - Trattamento dei dati personali

I dati personali di cui l’Amministrazione Comunale verrà in possesso, a seguito dell'emanazione del presente avviso, saranno trattati nel rispetto del decreto legislativo 196/2003, Codice in materia di protezione dei dati personali.

 

 

Macerata, 7/7/2017

 

 

IL DIRIGENTE DEL SERVIZIO SERVIZI ALLA PERSONA

(Dott. Gianluca Puliti)

 

Download

- Avviso in formato PDF

- ERRATA CORRIGE