Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Sezioni

Home InComune Concorsi avvisi e graduatorie Avvisi attivi Avviso pubblico per la ricerca di proposte progettuali relative al “centro estivo al mare” stagione estiva 2018

Avviso pubblico per la ricerca di proposte progettuali relative al “centro estivo al mare” stagione estiva 2018 - Scad. ore 12:00 del 4 giugno 2018

RSS

Il Comune di Macerata, Assessorato Servizi Sociali, intende sostenere le Associazioni locali operanti nel territorio comunale,, regolarmente iscritte all’Albo Comunale della Associazioni, per la realizzazione di un “centro estivo al mare” per bambini e ragazzi residenti, prioritariamente (almeno l’80% dei partecipanti), nel Comune di Macerata per la stagione estiva 2018.

 

Il centro estivo al mare ha un duplice obiettivo: svolgere attività socio-educative e offrire un servizio qualificato soprattutto a supporto delle famiglie dove entrambi i genitori lavorano e che, quindi, nel corso del periodo estivo hanno necessità di poter usufruire di servizi che possano aiutarli nella conciliazione dei tempi famiglia-lavoro; a tal fine l’avviso è diretto alle locali che prevedano un servizio che copra almeno la fascia d’orario 08.00-12.30 dal lunedì al venerdì.  

 

L’avviso si inserisce nell’ottica di valorizzare l'autonoma iniziativa dei cittadini, singoli ed associati, per lo svolgimento di attività di interesse generale così come previsto dal principio di sussidiarietà orizzontale.

 

A tal fine il Comune di Macerata intende sovvenzionare l’iniziativa più rispondente ai bisogni del territorio con una sovvenzione complessiva pari ad un massimo di € 4.000,00.

 

Proponendo la propria iniziativa per questo avviso, l’Associazione si dovrà impegnare, nel caso ricevesse ed accettasse la sovvenzione, a concedere uno sconto del 10% sulla retta dei minori frequentanti il “centro estivo al mare” segnalati dai Servizi Sociali del Comune di Macerata.

 

Le Associazioni del privato sociale interessate all’iniziativa in questione devono presentare domanda di partecipazione al presente avviso allegando:

  • relazione illustrativa dell’iniziativa;
  • fotocopia del documento di riconoscimento del Legale Rappresentante dell’Organizzazione;
  • preventivo di spesa dell’iniziativa (entrate ed uscite).

 

 La relazione illustrativa dell’iniziativa deve contenere le seguenti indicazioni:

  1. destinatari[1];
  2. periodi, orari e funzionamento del servizio[2];
  3. località[3];
  4. punti di raccolta[4];
  5. attività proposte[5];
  6. personale[6];
  7. costo a carico dell’utenza[7];
  8. sostegno richiesto al Comune[8];
  9. precedenti esperienze[9].

 

La domanda di partecipazione all’avviso, firmata dal Legale Rappresentante dell’Associazione, ed il materiale allegato richiesto  va presentato al Servizio Servizi Sociali entro le ore 12:00 del 4 giugno 2018 tramite pec all’indirizzo comune.macerata.servizisociali@legalmail.it o tramite e-mail all’indirizzo amministrativi.sociali@comune.macerata.it.

 

Il Servizio Servizi Sociali valuterà fra i progetti pervenuti quelli più rispondenti ai bisogni del territorio, considerando i seguenti elementi:

 

 

 

 

 

PUNTEGGIO ASSEGNABILE ****

1

DESTINATARI

NUMERO MASSIMO UTENTI

200 O PIU’

3

FRA 150 E 199

2

FRA 100 E 149

1

SOTTO I 100

0

FASCE D'ETA'

AMPLIA (MAGGIORE DI 6 - 14 ANNI)

2

6 -14 ANNI

1

RISTRETTA (INFERIORE A 6 - 14 ANNI)

0

2

PERIODI, ORARI E FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO

PERIODO OFFERTO

4 SETTIMANE O PIU’

2

3 SETTIMANE

1

MENO DI 3 SETTIMANE

0

ORARIO *

RANGE DA 0 A 4

MODULABILITA’ DEL SERVIZIO **

SI

1

NO

0

GIORNI EROGAZIONE DEL SERVIZIO

OLTRE IL LUNEDI'-VENERDI'

1

DAL LUNEDI’ AL VENERDI’

0

3

LOCALITA’

RANGE DA 0 A 2

4

PUNTI DI RACCOLTA

RANGE DA 0 A 3

5

ATTIVITA’ PROPOSTE

RANGE DA 0 A 5

6

PERSONALE

RANGE DA 0 A 4

7

COSTO A CARICO DELL’UTENZA ***

RANGE DA 0 A 4

8

SOSTEGNO RICHIESTO AL COMUNE

CONTRIBUTO RICHIESTO

SOTTO I € 2.000,00

4

TRA I 2.000,00 E I € 2,999,99

3

TRA A I € 3.000,00 E I € 3.999,99

2

€ 4.000,00

1

9

PRECEDENTI ESPERIENZE

NELL’ULTIMO QUINQUENNIO

PIU' DI TRE

5

DA DUE A TRE

4

UNA

1

NESSUNA

0

Note:

*                              Il valore del punteggio assegnato per questa voce terrà in considerazione, in particolare, le fasce orarie proposte dando maggior punteggio a quelle che coprono più ore; in aggiunta verranno valutate la presenza di attività aggiuntive proposte settimanalmente che comportino un ampliamento dell’orario rispetto a quello “standard” (a mero titolo di esempio: orario standard 08.00-12.30 ma un giorno a settimana prevista “escursione in montagna” con orario 08.00-18.00).

**                            Si intende la possibilità di iscriversi alle singole settimane.

***                          Il valore del punteggio assegnato per questa voce risulterà dalla valutazione del rapporto tra la retta richiesta e le attività proposte.

****                       Il punteggio minimo assegnabile è pari a 0 (zero) ed il massimo punteggio assegnabile è paria a 40 (quaranta); in caso più iniziative ricevessero lo stesso punteggio, verranno classificate secondo il protocollo di presentazione della domanda.

 

 

Sulla base del punteggio assegnato il Servizio Servizi Sociali indicherà l’Associazione che riceverà il sostegno; la Giunta Comunale indicherà l’importo concesso.

 

Nel caso in cui l’Associazione individuata dal  Servizio Servizi Sociali accetti la sovvenzione così come stabilita dalla Giunta Comunale, la stessa si dovrà impegnare a far pervenire una relazione conclusiva con allegato la rendicontazione consuntiva dell’iniziativa (entrate ed uscite sostenute). Qualora dall’analisi del rendiconto consuntivo la differenza “entrate - uscite” consuntiva sia maggiore della differenza “entrate - uscite” preventiva il contributo verrà proporzionalmente diminuito (solo nel caso in cui si verificasse uno scostamento maggiore del 10%); in nessun caso il contributo sarà maggiorato.

 

Per informazioni:

  • Dr. Walter Gismondi | tel.: 0733 256345 | e-mail: walter.gismondi@comune.macerata.it

 

 

   IL DIRIGENTE DEI SERVIZI SOCIALI

                                                                                                                                                                                Dr. Gianluca Puliti



[1]      indicare il numero massimo di minori accoglibili e le fasce di età accettate.

[2]      indicare i periodi (settimane e giorni della settimana) in cui si vuole attivare il servizio e gli orari del servizio. Suddividere l’orario in fasce orarie nel caso in cui gli iscritti abbiano la possibilità di scegliere alternativamente una determinata fascia (a mero titolo di esempio: “mattino” dalle 08.00 alle 12.30, “mattino e pomeriggio” dalle 08.00 alle 17.30). Indicare se l’iscrizione da parte degli utenti è modulabile settimanalmente; indicare le modalità di erogazione del pasto (se previsto).

[3]      indicare la località balneare prescelta (a mero titolo di esempio: Civitanova Marche presso lo chalet “Mario Rossi”) e, se previste, le altre strutture dove il servizio sarà effettuato.

[4]      indicare le località di raccolta (fermate) che si effettueranno per la raccolta/riconsegna dei minori.

[5]      indicare le attività che verranno proposte all’utenza suddividendole eventualmente per fasce orarie.

[6]      indicare il rapporto personale/utenti che si garantisce (a mero titolo di esempio: un membro del personale ogni 12 minori), le qualifiche minime del personale che si garantiscono (a mero titolo di esempio: età, formazione, esperienze pregresse, etc.) e l’inquadramento del personale nell’organizzazione (a mero titolo di esempio: personale dipendente, etc.).

[7]      indicare la quota richiesta all’utente per iscriversi al servizio indicando il costo complessivo che l’utente sostiene per una settimana di servizio erogato; se sono previste più fasce orarie indicare separatamente il costo settimanale (a mero titolo di esempio: solo “mattino” € 14,50 a settimana, “mattino e pomeriggio” € 28,00 a settimana). Indicare, se previsto, il costo dello scotto mensa.

[8]      indicare il sostegno economico complessivo che si richiede al Comune (a mero titolo di esempio: € 2.700,00).

[9]      indicare precedenti esperienze maturate dall’organizzazione (non dalla singola persona fisica) nell’organizzazione di “centri estivi al mare” o attività assimilabili.