Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Sezioni

Home Servizi Scuola e nidi Nidi d'infanzia Nidi d'infanzia comunali Una giornata al nido

Una giornata al nido

svaglia

Rituali quotidiani

La struttura organizzativa del nido si regge su rituali quotidiani, le cosiddette routines: accoglienza/commiato, cambio, pasto, sonno sono momenti spesso considerati di non-attività che risultano invece fondamentali; pur non rientrando in una delle caratteristiche forme di gioco, né in una vera attività educativa, esse  sostanzialmente sono la struttura portante della vita al nido, sia in termini organizzativi che di relazione. Nei rituali quotidiani il bambino apprende il gioco delle regole, la capacità di attesa, il soccorso dell'amico in difficoltà, l'emulazione dell'altro...

  I rituali quotidiani danno sicurezza al bambino, scandiscono, in modo prevedibile e stabile, i momenti della giornata, lo avvicinano gradualmente al momento in cui arriverà la mamma a prenderlo, la prevedibilità e la stabilità dei momenti di routine, e il loro carattere di gioco hanno una forte valenza educativa e affettiva, perché riuscire a prevedere cosa accadrà permette al bambino di acquistare sicurezza e di stabilire quindi più serenamente relazioni significative.

  La continuità e ripetitività delle routines non sono da confondere con meccanicità, uniformità e monotonia, in ogni occasione è presente uno specifico messaggio di cura, la comunicazione avviene soprattutto con codici non-verbali, attraverso atteggiamenti di rassicurazione, disponibilità e incoraggiamento.
 
 

Cure di routine

Benvenuto e commiatoIl saluto ai genitori e ai bambini è cordiale. Vengono trattati con cura i problemi di separazione. Si danno informazioni ai genitori circa cambi, riposino, pasti e attività;

Piccola colazione e pranzoI bambini mangiano da soli e/o a piccolo gruppo. Vengono incoraggiati a mangiare ma non forzati. Gli educatori parlano con i bambini e si creano occasioni di socializzazione. Il cibo può essere esplorato con le mani, c'è una dieta organizzata dal dietologo ed i menù vengono affissi alle pareti del nido perché i genitori li possano vedere;

Riposino
L'orario del riposino è programmato in modo flessibile rispetto alle necessità di ogni bambino. Il riposino è personalizzato, ogni bambino ha il suo lettino con biancheria costantemente cambiata. Si aiutano i bambini a rilassarsi e sono previste attività tranquille per chi si sveglia prima o non vuol dormire;

Cambi - educazione alla puliziaSi rispettano le condizioni igieniche di base per evitare la diffusione di germi. Il momento del cambio viene usato per chiacchierare con i bambini e promuovere una calda interazione; la pulizia personale, effettuata dall'educatrice con cura per ogni bambino, viene usata come occasione di apprendimento;

Abitudine igienicheLa zona delle attività e le attrezzature vengono costantemente pulite. Si adottano provvedimenti per soddisfare i bisogni dei bambini che non stanno bene;

Norme igienicheSi registrano i problemi di salute del bambino (allergie, carenze uditive, ecc.) e si tiene conto di questi nella programmazione. Si fa costantemente riferimento ad un medico pediatra che è a disposizione in ciascun asilo ogni 20 giorni circa;

Gestione della sicurezzaTutto l'ambiente è progettato in modo da non avere problemi di sicurezza; il personale supplente è a conoscenza delle attività svolte dalle educatrici con i bambini.
 

Documento in formato Adobe Acrobat Una giornata tipo al nido (221 KB)

Navigation Extended