Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Sezioni

Home Territorio e Ambiente Edilizia privata ( SUE) Contributo di costruzione

Contributo di costruzione

CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE

Il Contributo di costruzione è un onere dovuto al Comune ai sensi dell’art. 16  del D.P.R. 380/2001 ed è afferente a:

Oneri di urbanizzazione primaria

Oneri di urbanizzazione secondaria

Costo di costruzione


QUANDO E’ DOVUTO

Il contributo di costruzione afferente agli oneri di urbanizzazione ed al costo di costruzione è dovuto per i seguenti interventi edilizi in relazione alla loro specifica tipologia:

nuova costruzione;

ristrutturazione edilizia;

- ogni altro intervento edilizio, ivi compreso il mutamento di destinazione d’uso senza opere, che comporta l’aumento di carico urbanistico.

 

RIDUZIONE O ESONERO DAL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE – ART. 17 DEL D.P.R. 380/2001

Nei casi di edilizia abitativa convenzionata, relativa anche ad edifici esistenti, il contributo afferente al permesso di costruire è ridotto alla sola quota degli oneri di urbanizzazione qualora il titolare del permesso si impegni, a mezzo di una convenzione con il comune, ad applicare prezzi di vendita e canoni di locazione determinati ai sensi della convenzione-tipo prevista dall’articolo 18.

Il contributo per la realizzazione della prima abitazione è pari a quanto stabilito per la corrispondente edilizia residenziale pubblica, purché sussistano i requisiti indicati dalla normativa di settore.

Il contributo di costruzione non è dovuto:

a) per gli interventi da realizzare nelle zone agricole, ivi comprese le residenze, in funzione della conduzione del fondo e delle esigenze dell’imprenditore agricolo a titolo principale, ai sensi dell’articolo 12 della legge 9 maggio 1975, n. 153;(l'art. 12 della legge n. 153 del 1975 è stato abrogato dall'art. 1, comma 5, d.lgs. n. 99 del 2004; si vedano ora l'art. 1, comma 1 del d.lgs. n. 99 del 2004 e l'articolo 2135 del codice civile)
b) per gli interventi di ristrutturazione e di ampliamento, in misura non superiore al 20%, di edifici unifamiliari;
c) per gli impianti, le attrezzature, le opere pubbliche o di interesse generale realizzate dagli enti istituzionalmente competenti nonché per le opere di urbanizzazione, eseguite anche da privati, in attuazione di strumenti urbanistici;
d) per gli interventi da realizzare in attuazione di norme o di provvedimenti emanati a seguito di pubbliche calamità;
e) per i nuovi impianti, lavori, opere, modifiche, installazioni, relativi alle fonti rinnovabili di energia, alla conservazione, al risparmio e all'uso razionale dell'energia, nel rispetto delle norme urbanistiche, di tutela artistico-storica e ambientale.

Per gli interventi da realizzare su immobili di proprietà dello Stato, nonché per gli interventi di manutenzione straordinaria di cui all'articolo 6, comma 2, lettera a) del D.P.R. n. 380/2001, qualora comportanti aumento del carico urbanistico, il contributo di costruzione è commisurato alla incidenza delle sole opere di urbanizzazione, purché ne derivi un aumento della superficie calpestabile.

 

MODALITA PER IL PAGAMENTO DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE

Il pagamento può essere effettuato in una unica soluzione, consegnando la ricevuta unitamente alla documentazione richiesta per il rilascio del permesso di costruire o all’attivazione della procedura della SCIA/DIA oppure in quattro rate semestrali del totale dovuto secondo le seguenti scadenze:

PRIMA RATA         entro 30 giorni dal ricevimento della comunicazione di accoglimento della domanda /al deposito della SCIA-DIA.

SECONDA RATA   entro 6 mesi dalla data del rilascio dell'atto o al deposito della SCIA/DIA.

TERZA RATA         entro 12 mesi dalla data del rilascio dell'atto o al deposito della SCIA/DIA.

QUARTA RATA      entro 18 mesi dalla data del rilascio dell'atto o al deposito della SCIA/DIA.

Per la rateizzazione degli importi, al fine di garantire gli adempimenti degli obblighi, dovrà essere presentata, a  favore di questo Comune, una congrua garanzia finanziaria, pari al 75% del contributo totale aumentato del 40% per eventuale sanzione amministrativa prevista nella misura massima per ritardato pagamento).

Tale garanzia, presentata mediante fidejussione bancaria, assicurativa o con soggetti iscritti all’elenco cui art. 107 del T.U.B., dovrà contenere le condizioni di seguito elencate ed avere legale validità di anni due e comunque fino alla dichiarazione di svincolo rilasciata da parte del Comune.

 

CONDIZIONI DA OSSERVARE NELLE POLIZZE FIDEIUSSORIE

  • esatta descrizione della causale;
  • rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore principale in deroga all’art.1944 del codice civile;
  • rinuncia da parte del fideiussore ad avvalersi del termine previsto dall’art.1957 del codice civile;
  • versamento dell’importo dovuto entro il termine massimo di 30 giorni dalla semplice richiesta scritta da parte del Comune come dovuto da parte del soggetto obbligato, nonostante qualsiasi rilievo od eccezione da parte di quest’ultimo;
  • validità della garanzia indipendentemente dal pagamento del premio da parte del soggetto obbligato;
  • validità della stessa sino al rilascio dello svincolo (in forma scritta o con consegna dell’originale della fideiussione) da parte del soggetto garantito;
  • escussione della garanzia a semplice richiesta senza necessità di preventiva diffida o messa in mora col solo rilievo dell’inadempimento;
  • menzione espressa di tutti i soggetti per i quali è prestata la garanzia;
  • sottoscrizione di tutti i contraenti.
  • La garanzia seguirà ad essere prestata oltre la scadenza prevista fino al rilascio dello svincolo;

 

I pagamenti vanno effettuati presso qualsiasi Filiale della Banca delle Marche a favore della Tesoreria Comunale  (IBAN: IT 56 B 06055 13401 000000018038) indicando nel versamento la specifica causale:

“versamento importo complessivo o  n° ___ rata contributo di costruzione pratica edilizia n° ______”


 

NORMATIVA DI RIFERIMENTO PER IL CALCOLO DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE


A)  QUOTA CONTRIBUTO AFFERENTE AGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA E SECONDARIA

- D.P.R. N. 380/2001 – ART. 16 – ART. 17 - ART. 18 - ART. 19  -  ART. 22 COMMA 3

- REGOLAMENTO PER LA DETERMINAZIONE DELL’INCIDENZA DEGLI ONERI DI 

  URBANIZZAZIONE - Delibera di Consiglio Comunale n. 66 del 10 Settembre 2013 

- TARIFFE TABELLA “C” PER APPLICAZIONE ONERI INSEDIAMENTI RESIDENZIALI, DIREZIONALI - COMMERCIALI, ARTIGIANATO DI SERVIZIO, TURISTICI PER ZONE OMOGENEE DI CUI AL D.M.     02.04.1968 N. 1444

TARIFFE TABELLA “E” PER APPLICAZIONE ONERI INSEDIAMENTI PRODUTTIVI AGRICOLI, ARTIGIANALI, INDUSTRIALI E DI COMMERCIO ALL’INGROSSO

- TARIFFE TABELLA “F” PER APPLICAZIONE COSTO OPERE DI URBANIZZAZIONE DI AREA D’INSEDIAMENTO PER I COMPLESSI TURISTICO RICETTIVI

Con Delibera di Consiglio Comunale n.55 del 28/06/2016 è stato sospeso l'adeguamento delle tariffe degli oneri di urbanizzazione per l'anno 2016 e pertanto rimangono valide quelle dell'anno 2015 già pubblicate.

APRI TABELLE



B) QUOTA CONTRIBUTO AFFERENTE AL COSTO DI COSTRUZIONE


1) RESIDENZIALE

 - D.P.R. N. 380/2001 – ART. 16 – ART. 17 - ART. 18 - ART. 19 - ART. 22  COMMA 3

 - D.M. 10 MAGGIO 1977 – DETERMINAZIONE DEL COSTO DI COSTRUZIONE DI NUOVO EDIFICI   RESIDENZIALI

- R.R. N. 9 DEL 28 FEBBRAIO 1979 -  DETERMINAZIONE DELLA QUOTA DEL CONTRIBUTO DI  COSTRUZIONE COMMISURATA AL COSTO DI COSTRUZIONE DEGLI EDIFICI RESIDENZIALI

-  COSTO BASE NUOVA COSTRUZIONE RESIDENZIALE €/MQ. 217,94

   Determina Dirigenziale  n.578/140 del 20/05/2017 - AGGIORNAMENTO COSTO BASE NUOVE   

   COSTRUZIONI  RESIDENZIALI

- COSTO BASE  PER DETERMINAZIONE IMPORTO LAVORI  EDIFICI RESIDENZIALI ESCLUSA  NUOVA COSTRUZIONE  -  €/MQ.  284,04

- Delibera di C.C. n°65/2013 - CRITERI PER DETERMINAZIONE IMPORTO LAVORI  ristrutturazione edilizia compresa la demolizione e ricostruzione, cambio di destinazione d’uso con opere, frazionamento unità immobiliari, ecc.)


DETERMINAZIONE IMPORTO COSTO DI COSTRUZIONE - NUOVE COSTRUZIONI

DETERMINAZIONE IMPORTO COSTO DI COSTRUZIONE - INTERVENTI SU EDIFICI ESISTENTI 

 

2) COMMERCIALE- DIREZIONALE, TURISTICO - RICETTIVO E ARTIGIANATO DI SERVIZIO

- D.P.R. N. 380/2001 – ART. 16 – ART. 17 - ART. 18 - ART. 19 - ART. 22  COMMA 3

- COSTO BASE  PER DETERMINAZIONE IMPORTO LAVORI SOGGETTI A COSTO  DI COSTRUZIONE COMPRESA LA NUOVA COSTRUZIONE  €/MQ. SUP. LORDA  750,00 -                                       Delibera di consiglio comunale n. 65 del 10/09/2014 - CRITERI PER DETERMINAZIONE IMPORTO LAVORI

- IL CONTRIBUTO AFFERENTE AL COSTO DI COSTRUZIONE E’ PARI AL 6% DELL’IMPORTO DEI LAVORI di cui al punto precedente - Delibera di Consiglio Comunale n. 125 DEL 09/07/1979

 

Navigation Extended