Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Sezioni

Home Territorio e Ambiente Edilizia privata ( SUE) Interventi su edifici esistenti Comunicazione inizio lavori asseverata (C.I.L.A.)

Comunicazione inizio lavori asseverata (C.I.L.A.)

Art. 6-bis commi 1-2-3 D.Lgs. n.380/2001 e ss.mm.ii. - Art. 5 L.R. n.17/2015 Interventi subordinati a comunicazione di inizio lavori asseverata

L'articolo 6-bis ai commi 1-2 del Testo Unico per l'Edilizia qui richiamato, è relativo alla procedura da utilizzare per i c.d. interventi edilizi di minore consistenza.

In particolare gli interventi subordinati a comunicazione di inizio lavori asseverata sono gli interventi non riconducibili all'elenco di cui agli articoli 6, 10 e 22 del D.P.R. 380/2001, sono realizzabili previa comunicazione, anche  per via telematica, dell'inizio dei lavori da parte dell'interessato all'amministrazione competente, fatte salve le prescrizioni degli strumenti  urbanistici, dei regolamenti edilizi e della disciplina urbanistico-edilizia  vigente, e comunque nel rispetto delle altre normative di settore aventi  incidenza sulla disciplina dell'attività edilizia e, in particolare, delle norme  antisismiche, di sicurezza, antincendio, igienico-sanitarie, di quelle relative  all'efficienza energetica, di tutela dal rischio idrogeologico, nonché delle  disposizioni contenute nel codice dei beni culturali e del paesaggio, di cui al D.Lgs. n.42/2004. 

L'interessato trasmette all'amministrazione  comunale l'elaborato progettuale e la comunicazione di inizio dei lavori  asseverata da un tecnico abilitato, il quale attesta, sotto la propria  responsabilità, che i lavori sono conformi agli strumenti urbanistici approvati  e ai regolamenti edilizi vigenti, nonché che sono compatibili con la normativa  in materia sismica e con quella sul rendimento energetico nell'edilizia e che  non vi è interessamento delle parti strutturali dell'edificio; la comunicazione  contiene, altresì, i dati identificativi dell'impresa alla quale si intende  affidare la realizzazione dei lavori.

Presentazione

La comunicazione deve essere presentata utilizzando esclusivamente lo specifico modello predisposto dal Servizio Tecnico:

- comunicazione "C.I.L.A. per interventi di edilizia libera" Mod. F002 

disponibile in fondo a questa pagina.

La trasmissione telematica può essere effettuata per PEC al seguente indirizzo:

Si avverte che la mancata comunicazione di inizio lavori ovvero la mancata comunicazione asseverata dell’inizio lavori comporta l'applicazione di una sanzione pecuniaria pari ad € 1.000,00, ridotta di due terzi se la comunicazione è spontaneamente effettuata durante l'esecuzione delle opere (art. 6-bis comma 5 D.P.R. 380/2001).

Dove

S.U.E. Sportello Unico per l'Edilizia

Servizio Servizi Tecnici

Piaggia della Torre, 8 (1° Piano) 
 
Tel. 0733 256284 - 0733/256220 (Sportello) 
Tel. 0733 256275 (Funzionario) 
Tel. 0733 256253 (Istruttore) 
Tel. 0733 256337 (Istruttore) 
Tel. 0733 256255 (Istruttore)
 Tel. 0733 256271 (Istruttore) 

Quando 

Lunedì, mercoledì e venerdì    ore 9,30 - 13,00

 

Modelli


Fine lavori


 

Navigation Extended