Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Sezioni

Home Territorio e Ambiente Protezione civile Cos’è la protezione civile

Cos’è la protezione civile

Con "Protezione Civile" si intendono tutte le strutture e le attività messe in campo dallo Stato per tutelare l'integrità della vita, i beni, gli insediamenti e l'ambiente dai danni o dal pericolo di danni derivanti da calamità naturali, da catastrofi e da altri eventi calamitosi.Con la legge del 24 febbraio 1992, n. 225 l'Italia ha organizzato la protezione civile come "Servizio nazionale", coordinato dal Presidente del Consiglio dei Ministri e composto, dalle amministrazioni dello Stato, centrali e periferiche, dalle regioni, dalle province, dai comuni, dagli enti pubblici nazionali e territoriali e da ogni altra istituzione ed organizzazione pubblica e privata presente sul territorio nazionale. Al coordinamento del Servizio nazionale e alla promozione delle attività di protezione civile, provvede il Presidente del Consiglio dei Ministri attraverso il Dipartimento di Protezione Civile.

 

Quasi sono gli ambiti di attività della protezione civile?

PREVISIONE consiste nelle attività, svolte anche con il concorso di soggetti scientifici e tecnici competenti in materia, dirette all’identificazione degli scenari di rischio probabili e, ove possibile, al preannuncio, al monitoraggio, alla sorveglianza ed alla vigilanza in tempo reale degli eventi e dei conseguenti livelli di rischio attesi;

PREVENZIONE consiste nelle attività volte ad evitare o a ridurre al minimo la possibilità che si verifichino danni conseguenti agli eventi, anche sulla base delle conoscenze acquisite per effetto delle attività di previsione. La prevenzione dei diversi tipi di rischio si esplica in attività non strutturali concernenti l’allertamento, la pianificazione dell’emergenza, la formazione, la diffusione della conoscenza della Protezione Civile nonché l’informazione alla popolazione e l’applicazione della normativa tecnica, ove necessarie, e l’attività di esercitazione;

SOCCORSO consiste nell’attuazione degli interventi integrati e coordinati diretti ad assicurare alle popolazioni colpite dagli eventi ogni forma di prima assistenza;

SUPERAMENTO DELL'EMERGENZA consiste unicamente nell’attuazione, coordinata con gli  organi istituzionali competenti, delle iniziative necessarie ed indilazionabili volte a rimuovere gli  ostacoli alla ripresa delle normali condizioni di vita.

 

Cosa si intende per eventi calamitosi?

Per evento calamitoso si intende un fenomeno in grado di arrecare danno alla popolazione, alle attività sociali, alle strutture e infrastrutture e all'ambiente. Gli eventi si distinguono in due famiglie principali:

  • Eventi naturali
  • Eventi antropici, ossia causati dall'uomo

Un altro tipo di distinzione è:

  • Eventi prevedibili, ossia quegli eventi il cui verificarsi è preceduto da alcuni segnali precursori tipici
  • Eventi imprevisti, ossia quegli eventi che si manifestano improvvisamente senza alcun preavviso

 

Quali sono i rischi del territorio del comune di Macerata?

Rischio Sismico
Rischio Idrogeologico-Idraulico e Rischio Dighe
Rischio Neve
Rischio Incendi Boschivi e d’Interfaccia
Rischi antropici (sanitario, industriale, trasporti, black out)

Navigation Extended