Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Sezioni

Home Territorio e Ambiente Protezione civile Ricostruzione post-sisma

Ricostruzione post-sisma

Tutte le informazioni ai cittadini e imprese sulle agevolazioni e sulla ricostruzione post-sisma.

Ricostruzione

 

INFORMAZIONI ALLE CATEGORIE INTERESSATE ALLA RICOSTRUZIONE 

Cittadini
Imprese
Ricostruzione pesante

 

INTERVENTI POST SISMA: DALL'INAGIBILITA' ALLA RICOSTRUZIONE

Slide-vademecum presentate al convegno Macerata 30 giugno 2017

 

CONTRIBUTO DI AUTONOMA SISTEMAZIONE

I cittadini e le famiglie la cui abitazione sia stata distrutta in tutto o in parte, oppure sia stata sgomberata a seguito del terremoto, ricevono un contributo nel caso provvedano autonomamente alla propria sistemazione (es. per pagare l’affitto, ospiti di altre famiglie, ecc.).

Le disposizioni sul Contributo di autonoma sistemazione – già definite per il sisma del 24 agosto scorso dall’ordinanza del Capo Dipartimento 388/2016 e dalle successive indicazioni operative e attuative – sono estese anche ai Comuni interessati dalle scosse del 26 e del 30 ottobre 2016. Di seguito le novità approvate nel nuovo decreto.

Dal 15 novembre 2016 (data di entrata in vigore dell’ordinanza 408/2016), il contributo può raggiungere un massimo di 900 euro mensili. 

Gli affittuari di immobili e coloro che usufruivano di alloggi in strutture pubbliche o private che siano stati sgomberati in seguito al terremoto, o siano stati distrutti in tutto o in parte dal sisma, hanno diritto al Contributo di Autonoma Sistemazione solo se non sono stati alloggiati presso strutture alberghiere convenzionate con pubbliche amministrazioni.

Il nuovo contributo mensile è:
- di € 400,00 se il nucleo familiare è composto da una sola persona
- di € 500,00 se il nucleo familiare è composto da due persone
- di € 700,00 se il nucleo familiare è composto da tre persone
- di € 800,00 se il nucleo familiare è composto da quattro persone
- di € 900,00 (contributo massimo) se il nucleo familiare è composto da cinque o più persone;

è previsto un contributo aggiuntivo di € 200,00 mensili per ciascun componente: 
- di età superiore ai 65 anni

portatore di handicap o disabile con una percentuale di invalidità non inferiore al 67% 
il contributo aggiuntivo concesso per ognuna della persone indicate è cumulabile qualora ricorrano contemporaneamente tali condizioni, e può comportare anche il superamento del limite massimo dei € 900,00 mensili previsti per famiglia.

È considerato come nucleo familiare anche lo stato di convivenza. Appartengono al nucleo familiare anche le persone inserite nello stesso che offrono assistenza domiciliare a minori, infermi, disabili, soggetti non autosufficienti.

I nuovi importi, elevati rispetto al precedente decreto, decorrono dal 15 novembre 2016Per quanti già beneficiavano del C.A.S. a seguito dell'evento del 24 agosto, il contributo andrà ricalcolato, alla luce delle novità sopra richiamate, a partire dal 15 novembre.

Possono richiedere il contributo anche gli studenti, iscritti agli anni accademici 2015/2016 e 2016/2017, presso Istituti universitari ed Istituti superiori di grado universitario che rilasciano titoli di studio aventi valore legale, con sede nei comuni interessati dagli eventi sismici.

Come si fa richiesta di Contributo Autonoma Sistemazione?

I soggetti interessati al contributo, in rappresentanza del proprio nucleo familiare, devono presentare al proprio Comune di residenza un'istanza in forma di autocertificazione.

La domanda dovrà essere inviata usando il Modulo DC/AS - eventi sismici 26-30/10/2016 e il  modulo  dati integrativi (dati relativi all'autonoma sistemzazione)

In essa dovrà essere indicato (anche al fine di dimostrare che chi compone il nucleo familiare risiede stabilmente e in maniera continuativa nel comune colpito dal terremoto):

- la composizione del nucleo familiare;
- l'indirizzo dell'abitazione nella quale alla data del terremoto o del 24 agosto, o del 26 ottobre o del 30 ottobre, lo stesso risiedeva stabilmente;
- se l'abitazione sia stata sgomberata o distrutta in tutto o in parte;
- se il nucleo familiare include persone con più di 65 anni, portatori di handicap, diversamente abili con invalidità non inferiore al 67%;
- qualunque titolo in grado di legittimare l'uso dell'abitazione;
- la titolarità delle utenze di luce, gas, telefonia fissa o mobile;
- la titolarità di un contratto di locazione registrato se si è affittuari di immobili.

Per quanto tempo si può usufruire del Cas? 

Il cittadino può usufruire del Cas a partire dalla data indicata nel provvedimento di sgombero dell’immobile, fino al rientro nell’abitazione – quando possibile - o se lo Stato ha provveduto ad altra sistemazione, con carattere di stabilità. Attualmente il Cas è disciplinato con ordinanze di protezione civile, che hanno effetto fino alla scadenza dello stato di emergenza,180 giorni con eventuale proroga di ulteriori 180 giorni. Le disposizioni legislative che riguarderanno la fase di ricostruzione stabiliranno l’ulteriore proseguimento del Cas."



CONTRIBUTO PER IL TRASLOCO

Assegnazione di contributi per spese di traslochi e depositi temporanei di mobili di abitazioni dichiarate totalmente inagibili nei territori delle Regioni Abruzzo, Lazio, Marche ed Umbria, a seguito degli eventi sismici verificatisi a far data dal 24 agosto 2016, e modifiche all’articolo 4, comma 1, dell’ordinanza n. 19 del 7 aprile 2017 (ordinanza n.21 del 28/4/2017)

Contributo in favore dei soggetti, la cui abitazione, in conseguenza degli eventi sismici verificatisi a far data dal 24 agosto 2016, sia stata sgomberata per inagibilità totale (livello di danno E) a seguito di provvedimenti delle autorità competenti e che abbiano dovuto sostenere oneri per traslochi e/o depositi temporanei dei mobili e dei suppellettili, contenute nell’abitazione dichiarata inagibile e sgomberata.

Domande

Le domande vanno presentate al Comune - Servizio Protocollo a mezzo lettera, PEC, o a mano.

Informazioni e chiarimenti

Il Servizio Tecnici, dott.ssa Irene Marini 0733 256246 potrà dare eventuali spiegazioni per la compilazione delle domande. L'istruttoria e la concessione dei contributi viene gestita dall' USR.

Modulistica




AGEVOLAZIONI TARIFFARIE

Le misure adottate dall' AEESGI (Autorità per l'energia elettrica, il gas e il sistema idrico) sulla sospensione dei termini di pagamento delle fatturazione dei servizi per le popolazioni colpite dal sisma. Tutte le informazioni sulle agevolazioni, sulla ripresa della fatturazione e modalità di rateizzazione. 

 

 

LINK A SITI UTILI

Sito Ufficio Speciale Ricostruzione Marche

Puoi trovare tutte le informazioni sulle misure della Regione Marche per la rinascita dei territori colpiti dal sisma 2016/2017. 

Pagina dell’Ufficio Speciale Ricostruzione

Sito del Commissario Straordinario per la Ricostruzione

 

Richiesta sopralluoghi su abitazioni private - (termini scaduti)

Contributi per autonoma sistemazione persone con abitazione inagibile - (termini richiesta scaduti)

 

CONTATTI

Unità Operativa Protezione civile

Piaggia della Torre, 6 
Tel: 0733 256281
Fax: 0733 256213
protezionecivile@comune.macerata.it
Link a UO Protezione Civile

Servizi Tecnici

Piaggia della Torre, 6 
dott.ssa Irene Marini 
0733 256246
mail 

Polizia Municipale

Viale Trieste 24

Tel: 0733 256346
Fax: 0733 256340
pmviabilita@comune.macerata.it 

 

ALTRE INFORMAZIONI UTILI     

Aree di Protezione civile                                                  

 

Navigation Extended