Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Sezioni

Edilizia


 NEWS !!! del 30/05/2018

Il 22 aprile u.s. è entrato in vigore il glossario delle principali opere edilizie realizzabili in regime di attività edilizia libera, consultabile di seguito                    

Glossario edilizia libera _____________________________________________________________________________________________

NEWS !!! del 20/10/2017

La Regione Marche con:

- DGR n.1051 del 19/09/2017, in ottemperanza a quanto stabilito con l'accordo tra il Governo, le Regioni e gli Enti Locali in sede di Conferenza Unificata del 06/07/2017, pubblicato sulla G.U. n.190 del 16/08/2017, che ha adeguato alla normativa regionale, relativamente alla materia edilizia, il modulo unificato standardizzato per la presentazione della domanda di Permesso di Costruire:

ALLEGATO 1 - MODULO RICHIESTA DI PERMESSO DI COSTRUIRE

DGR n. 1051/2017 del 19/09/2017

Modulistica unificata Regionale Giugno 2017 (in vigore dal 01/07/2017) 

DGR N.670/2017: NUOVA MODULISTICA EDILIZIA

La Regione Marche con DGR n.670 del 20/06/2017, in ottemperanza a quanto stabilito con l'accordo tra il Governo, le Regioni e gli Enti Locali in sede di Conferenza Unificata del 04/05/2017, pubblicata sul Supplemento Ordinario n.26 della G.U. n.128 del 05.06.2017, che ha sancito un accordo in base al quale sono stati adottati i moduli unificati e standardizzati in materia di attività edilizia, ha adeguato, in relazione alle normative regionali, i contenuti informatici dei moduli sotto elencati:

A - Comunicazione Inizio Lavori Asseverata - CILA

B1 - Segnalazione Certificata di Inizio Attività - SCIA

B2 - Segnalazione Certificata di Inizio Attività alternativa al Permesso di Costruire

C - Comunicazione Inizio Lavori - CIL (per opere dirette a soddisfare obiettive esigenze contingenti e temporanee )

D - Soggetti coinvolti (comune ai moduli: CILA - SCIA - SCIA alternativa al P.D.C. - CIL)

E - Comunicazione di fine lavori

F - Segnalazione Certificata per l'Agibilità

DGR n. 670/2017 del 20/06/2017 

_______________________________________________________________________________________________

MODULISTICA EDILIZA


AVVERTENZE PER UNA CORRETTA COMPILAZIONE DEI MODELLI

LEGGERE ATTENTAMENTE

Alcuni dei files in formato PDF editabile che troverete in questa pagina vanno scaricati e salvati sul proprio PC

Dopo aver iniziato la compilazione del modello, è possibile chiuderlo e riprendere la compilazione in un secondo momento, ritrovando tutti i dati precedentemente inseriti. Inoltre, per la compilazione e la successiva stampa del modello è sufficiente qualsiasi lettore di PDF.  Terminata la modifica del modello editabile è sufficiente stampare il file. Per generare la stampa definitiva del PDF/A (non più editabile!) occorre semplicemente stampare il file mediante un driver di stampa PDF (ad es. Acrobat distiller, PDF creator, Microsoft print to PDF già presente in Windows 10, ecc.).

* NON INVIARE, ANCHE SE FIRMATO DIGITALMENTE, IL FILE PDF ANCORA EDITABILE  !!!

 * ATTENZIONE : I FILE VANNO SALVATI ED INVIATI IN FORMATO pdf/A per una loro corretta conservazione .  Il formato PDF/A è uno standard internazionale pensato per l’archiviazione nel lungo periodo di documenti elettronici. Il formato garantisce che il documento sia visualizzabile sempre allo stesso modo, anche a distanza di tempo e con programmi software diversi. La normativa prevede pertanto che tutti i documenti informatici siano salvati in formato Pdf/A che garantisce l’immodificabilità del files e la sua lettura nel tempo.

Utilizzo PDFCreator (per salvare in pdf/A) 

* Attenzione : SE IL TITOLARE NON E' MUNITO DI FIRMA DIGITALE, LA DOCUMENTAZIONE VA STAMPATA SUL CARTACEO E FIRMATA CON FIRMA AUTOGRAFA, CONSEGNATA AL PROPRIO TECNICO PER L'ACQUISIZIONE ELETTRONICA (SCANSIONE) E IL SUCCESSIVO INOLTRO TELEMATICO.

________________________________________________________________________________________________________________

 

Autorizzazione  paesaggistica                                 

Normativa

Procedimento Ordinario ed accertamento di conformità

Richiesta di autorizzazione paesaggistica ordinaria e/o accertamento di conformità - (new pdf editabile )

Scheda A  -   Scheda B  - Scheda C

Scheda anagrafica richiedente (pdf editabile)

Scheda tecnico (pdf editabile)

Mod E0 122 procura speciale  (pdf editabile)

Dichiarazione assolvimento imposta di bollo (pdf editabile)


 Procedimento semplificato

Richiesta di autorizzazione paesaggistica semplificata - (new pdf editabile) - Allegato C

Allegato D (di cui all'art. 8, comma 1)

Scheda anagrafica richiedente (pdf editabile)

Scheda tecnico (pdf editabile)

Mod E0 122 procura speciale  (pdf editabile)

Dichiarazione assolvimento imposta di bollo (pdf editabile)

Decreto Legislativo 22  gennaio 2004, n. 42 (Codice dei beni culturali e del paesaggio, ai  sensi dell’articolo 10 della legge 6 luglio 2002, n. 137)

 Accordo Regione Ministero

 

 

 

 

 


D.P.R. 31/2017 (Interventi esclusi dall'autorizzazione paesaggistica o sottoposti a procedura autorizzatoria semplificata)

Allegato A (di cui all'art. 2, comma 1 del DPR 31/2017)

Allegato B (di cui all'art. 3, comma 1)

 

Comunicazione di inizio lavori asseverata - CILANormativa

A - Comunicazione Inizio Lavori Asseverata - CILA (aggiornato alla DGR N.670/2017) - pdf editabile

D - Soggetti coinvolti (comune ai moduli: CILA - SCIA - SCIA alternativa al P.D.C. - CIL)(aggiornato alla DGR N.670/2017) - pdf editabile

Mod E0 122 procura speciale (pdf editabile)

E - Comunicazione di fine lavori  (aggiornato alla DGR N.670/2017) - pdf editabile


Avvertenze

Le opere che possono essere eseguite con CILA non devono interessare parti strutturali dell'edificio. Devono rispettare le prescrizioni degli strumenti urbanistici, dei regolamenti edilizi e della disciplina urbanistico-edilizia vigente e comunque anche le altre normative di settore aventi incidenza sulla disciplina dell'attività edilizia ed, in particolare, le norme antisismiche, di sicurezza, antincendio, igienicosanitarie, quelle relative all'efficienza energetica, tutela dal rischio idrogeologico, nonché le disposizioni contenute nel codice dei beni culturali e del paesaggio, di cui al decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42.

Le autorizzazioni o altri atti di assenso necessari per la realizzazione dell'intervento edilizio possono essere acquisiti prima della presentazione della CILA oppure richiesti contestualmente (art. 23 bis comma 3 del DPR  380/2001); in tali casi i lavori potranno iniziare solo dopo aver ottenuto la comunicazione dell'autorizzazione o atto di assenso da parte dello Sportello Unico per l' Edilizia.

In caso di modifiche agli impianti esistenti o nuovi impianti (ai sensi del DM n.37 del 22.01.2008), la dichiarazione di conformità finale va presentata allo Sportello Unico per l' Edilizia.

La CILA non può essere presentata per interventi in variante a titoli edilizi quali Scia, Dia, Permesso di costruire e Autorizzazione Unica, né per opere di completamento.

La legge nazionale per la CILA non prevede la presentazione di varianti o di volture. Pertanto, nel caso di modifiche necessarie in "corso d’opera" (anche nel caso di variazioni nel nominativo dell'avente titolo o della data di inizio lavori), occorre presentare una nuova comunicazione di inizio lavori per attività di edilizia libera.

La mancata comunicazione asseverata dell'inizio lavori comporta la sanzione pecuniaria pari a 1.000 € . Tale sanzione è ridotta di due terzi se la comunicazione è effettuata spontaneamente quando l'intervento è in corso di esecuzione (art. 6-bis comma 5 del D.P.R. 380 ss.mm.ii.)

Si richiamano tutti gli interessati a prestare la dovuta attenzione nelle comunicazioni di inizio lavori per attività edilizia libera e ad attenersi a quanto previsto alla citata norma per non incorrere nelle sanzioni previste.

Non sono previsti diritti di segreteria per la CILA.

 

 Comunicazione Inizio Lavori - CIL

 Normativa

C - Comunicazione Inizio Lavori  - CIL (aggiornato alla DGR N.670/2017) - pdf editabile - Allegato 4

Avvertenza

Il decreto limita l’uso della CIL (Comunicazione di Inizio Lavori), da presentare al Comune, per le sole opere che soddisfano esigenze contingenti e temporanee e ad essere immediatamente rimosse al cessare della necessità e, comunque, entro un termine non superiore a novanta giorni (punto 26 della tabella A – D.P.R. n°380/2001, art.6, c.1, lett. e-bis).

D - Soggetti coinvolti (comune ai moduli: CILA - SCIA - SCIA alternativa al P.D.C. - CIL)

E - Comunicazione di fine lavori  (aggiornato alla DGR N.670/2017) - pdf editabile

Non sono previsti diritti di segreteria per la CIL

Segnalazione certificata di inizio attività

Normativa

B1 - Segnalazione Certificata di Inizio Attività - SCIA   (aggiornato alla DGR N.670/2017) - pdf editabile

D - Soggetti coinvolti (comune ai moduli: CILA - SCIA - SCIA alternativa al P.D.C. - CIL) (aggiornato alla DGR N.670/2017) - pdf editabile

Mod E0 122 procura speciale (pdf editabile)

Mod E0 102_calcolo volume (pdf editabile)

Mod E0 104_calcolo superfici (pdf editabile)

Mod E0 105 organico medio (pdf editabile)

Mod E0 106 dichiarazione legge Biagi (pdf editabile)

Mod E0 300 dichiarazione progetto Impianti (pdf editabile)

Mod E0 111 dichiarazione riutilizzo in sito materiali da scavo (pdf editabile)

Relazione ed attestazione barriere architettoniche (formato doc)

 
E - Comunicazione di fine lavori  (aggiornato alla DGR N.670/2017) - pdf editabile
 
 

Ultimato l'intervento, il progettista o un tecnico abilitato rilascia un certificato di collaudo finale, che va presentato allo sportello unico, con il quale si attesta la conformità dell'opera al progetto presentato con la segnalazione di inizio attività. Contestualmente presenta ricevuta dell'avvenuta presentazione della variazione catastale conseguente alle opere realizzate ovvero dichiarazione che le stesse non hanno comportato modificazioni della classe catastale. In assenza di tale documentazione si applica la sanzione di cui all'articolo 37, comma 5.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Segnalazione certificata di inizio attività alternativa al Permesso di costruire

 

B2 - Segnalazione Certificata di Inizio Attività alternativa al Permesso di Costruire

D - Soggetti coinvolti (comune ai moduli: CILA - SCIA - SCIA alternativa al P.D.C. - CIL)

E - Comunicazione di fine lavori  (aggiornato alla DGR N.670/2017) - pdf editabile

Mod E 0 510 - Certificato di Collaudo Finale SCIA - formato doc

Ultimato l'intervento, il progettista o un tecnico abilitato rilascia un certificato di collaudo finale, che va presentato allo sportello unico, con il quale si attesta la conformità dell'opera al progetto presentato con la segnalazione di inizio attività. Contestualmente presenta ricevuta dell'avvenuta presentazione della variazione catastale conseguente alle opere realizzate ovvero dichiarazione che le stesse non hanno comportato modificazioni della classe catastale. In assenza di tale documentazione si applica la sanzione di cui all'articolo 37, comma 5.

Permesso di costruire                                                     
Normativa

Richiesta permesso di costruire (ALLEGATO 1 - aggiornato alla DGR n.1051 del 19/09/2017 - NEWS pdf editabile)

D - Soggetti coinvolti (comune ai moduli: CILA - SCIA - SCIA alternativa al P.D.C. - CIL)

Mod E0 122 procura speciale (pdf editabile)

Mod E0 100 A scheda anagrafica richiedente (pdf editabile)

Mod E0 100 B scheda tecnico (pdf editabile)

Mod E0 100 C_scheda anagrafica impresa (pdf editabile)

Mod E0 102_calcolo volume (pdf editabile)

Mod E0 104_calcolo superfici (pdf editabile)

Mod E0 105 organico medio (pdf editabile)

Mod E0 106 dichiarazione legge Biagi (pdf editabile)

Mod E0 110 inizio lavori (pdf editabile)

Mod E0 111 dichiarazione riutilizzo in sito materiali da scavo (pdf editabile)

Mod E0 117 art 47 dich sost testo libero senza autentica

Mod E0 118 dich. sost. atto di notorietà

Mod E0 119 dichiarazione congiunta smaltimento  rifiuti edili

Mod E0 300 dichiarazione progetto Impianti

Mod E0 600 Dati opera

Mod E0 700 dati principali

Dichiarazione assolvimento imposta di bollo (pdf editabile)

Relazione ed attestazione barriere architettoniche (formato doc)

Prospetto diritti di segreteria

E - Comunicazione di fine lavori  (aggiornato alla DGR N.670/2017) - pdf editabile

D.P.R. 380-2001

 

D.lgs 25/11/2016, n° 222 - Tabella A  

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                        

Proroga titoli edilizi

Normativa

Richiesta proroga permesso di costruire, SCIA (pdf editabile)

Mod E0 116 proroga LR 12_2013                                           

Mod E0 122 procura speciale (pdf editabile)

Dichiarazione assolvimento imposta di bollo (pdf editabile)                                      

Prospetto diritti di segreteria

D.P.R. 380-2001                        

Ultimazione lavori -  Conformità al progetto e sua Agibilità     Normativa

E - Comunicazione di fine lavori  (aggiornato alla DGR N.670/2017) - pdf editabile

Mod E 0 510 - Certificato di Collaudo Finale SCIA - formato doc

F - Segnalazione Certificata per l'Agibilità (aggiornato alla DGR N.670/2017) - pdf editabile

Mod E0 122 procura speciale (pdf editabile)

D.P.R. 380-2001

L.R. 17/2015

 

 

 

Rinnovo titoli ediliziNormativa

Richiesta rinnovo permesso di costruire   (pdf editabile)                                           

Mod E0 122 procura speciale (pdf editabile)

Prospetto diritti di segreteria

D.P.R. 380-2001
Voltura titoli ediliziNormativa

Richiesta voltura permesso di costruire, DIA e SCIA   (pdf editabile)                        

Mod E0 122 procura speciale (pdf editabile)

Dichiarazione assolvimento imposta di bollo (pdf editabile)

Prospetto diritti di segreteria

D.P.R. 380-2001

 

 

Navigation Extended