Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Sezioni

Home Notizie 2015 Il nuovo prefetto Roberta Preziotti incontra il sindaco Carancini

Il nuovo prefetto Roberta Preziotti incontra il sindaco Carancini

Oggi in comune il cordiale incontro e il caloroso benvenuto della città al nuovo prefetto
25 giugno 2015

La dottoressa Roberta Preziotti, nuovo prefetto di Macerata da ieri insediato nel palazzo del governo di piazza della Libertà, si è incontrata oggi in Comune con il sindaco Romano Carancini che le ha dato il caloroso benvenuto della città.

Direttore centrale per gli affari generali presso il Dipartimento dei Vigili del fuoco, del soccorso pubblico e della difesa civile, la dottoressa Preziotti succede a Pietro Giardina, destinato a svolgere le funzioni di prefetto di Sassari dopo tre anni nel capoluogo maceratese.

Laureata in giurisprudenza, procuratore legale, Roberta Preziotti ha una grande esperienza dell’Amministrazione centrale dello Stato. Al ministero dell’Interno ha lavorato nel Dipartimento per le libertà civili e l’immigrazione, alla Direzione generale per i servizi civili, come direttore della divisione assistenza ai profughi, consigliere ministeriale per la cooperazione internazionale e nella direzione generale per le politiche dell’immigrazione.

Prefetto

“Sono venuta con grande entusiasmo a Macerata e 

troverà in me quella collaborazione attiva, produttiva e leale”, ha detto il nuovo prefetto al sindaco, manifestando la sua considerazione per Macerata, una città di grandi ricchezze e potenzialità a cominciare dallo Sferisterio. Carancini si è trattenuto in cordiale colloquio con la dott.ssa Preziotti, insieme al capo di gabinetto della Prefettura Marco Cacciaguerra e al segretario comunale Giovanni Montaccini, presentato la nostra realtà e “una comunità istituzionale dimostratasi  sempre propositiva, positiva e  collaborativa nelle relazioni ed attività con la Prefettura”. Il benvenuto e il ringraziamento del sindaco al nuovo prefetto sono stati accompagnati da un omaggio floreale. (ap)

TAG: