Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Sezioni

Home Notizie 2015 Partita l’operazione di trasferimento degli uffici comunali a Palazzo Conventati

Partita l’operazione di trasferimento degli uffici comunali a Palazzo Conventati

Il sindaco: "A fronte di qualche disagio iniziale ci saranno indubbi vantaggi".
17 dicembre 2015

 Con l’inizio del trasferimento di alcuni dei più consistenti servizi comunali dall’ex Distrretto militare di viale Trieste a Palazzo Conventati,  comincia anche a cambiare la “morfologia” dei grandi contenitori degli uffici pubblici della città.

  E’ partita, infatti, l’operazione di trasloco degli uffici Tecnici, Ragioneria, Tributi  e Personale del Comune di Macerata che, per primi, troveranno posto nell’immobile di piaggia della Torre ex sede del rettorato dell’Università che da poco si è insediato a palazzo Romani – Adami in via Crescimbeni. Seguirà poi il trasferimento dell’ufficio Europa e del Suap mentre quelli della Cultura andranno nella sede della Biblioteca Mozzi Borgetti, in piazza Vittorio Veneto.

 Operazioni di trasloco a Palazzo Conventati “Con il trasferimento in corso – interviene il sindaco Romano Carancini – potrebbero verificarsi disagi per gli utenti e di questo ci scusiamo fin d’ora, ma l’intera operazione comporterà anche degli indubbi vantaggi.  In primis penso al contenimento della spesa pubblica e subito dopo al fatto che la scelta fatta porterà ad una maggiore vivacizzazione del centro storico con una conseguente ricaduta positiva per le attività commerciali della zona. Allo stesso tempo le soluzioni adottate garantiranno agli utenti una maggiore accessibilità e fruibilità degli uffici grazie anche alla presenza dei parcheggi Sferisterio e ParkSì”.

  Nell’ex distretto di viale Trieste rimarranno solamente i Servizi alla Persona, Anagrafe e Polizia municipale mentre nella caserma Papalina, tra la primavera o al massimo entro l’estate 2016, si insedieranno gli uffici dell’Agenzia delle entrate. Nell’ambito di questo cambiamento rientra anche lo spostamento della sede dell’Apm  nell’immobile ex Gil di viale don Bosco che  avverrà entro il 2017 una volta effettuati i lavori di restauro e risanamento. (lb)

TAG: