Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Sezioni

Home Notizie 2015 Sì del Consiglio all’intervalliva Campogiano – La Pieve e alla rimodulazione del contratti di quartiere

Sì del Consiglio all’intervalliva Campogiano – La Pieve e alla rimodulazione del contratti di quartiere

Approvati anche altri provvedimenti.
25 marzo 2015

Con 16 voti a favore (maggioranza e Udc) e 5 astensioni (Pantana, Sacchi e Luciani di Forza Italia e Salvatori del Gruppo misto) ieri sera il Consiglio comunale ha approvato la delibera di modifica dell’accordo di programma relativo ai Contratti di quartiere per la riqualificazione urbana di Ficana. L’atto, che fu sottoscritto nel 2007 e modificato nel 2012, rientra in un'iniziativa mista Stato-Regione per riqualificare le zone urbane degradate dal punto di vista urbanistico - edilizio che sociale - occupazionale dei vari Comuni.  La rimodulazione dell’intervento posto a carico dell’Erap oggetto della delibera consiste nella suddivisione dell’intervento stesso in due sub interventi che verranno attuati con modalità e finanziamenti separati, ovvero con l’acquisto mediante bando pubblico di alloggi già realizzati da finanziare con la quota regionale di 1.908.273,00 euro e la costruzione di un fabbricato, da  destinare a nuovi alloggi di edilizia residenziale pubblica, da finanziare con fondi Erap per 2.112,918 euro.

  Subito dopo l’assise cittadina ha approvato con 19 voti a favore (maggioranza, Udc, e Menghi del Comitato Menghi) e 4 astensioni (Pantana, Sacchi e Pistarelli di Forza Italia e Salvatori del Gruppo misto) la delibera relativa al progetto definitivo inerente al collegamento viario tra lo svincolo di Campogiano e la Pieve, compreso nel completamento della direttrice SS 77 Val di Chienti Civitanova Marche – Foligno della Quadrilatero S.p.A, per un importo di oltre 12 milioni di euro, già sottoposto  a conferenza dei servizi.

  Con la delibera si ribadisce la volontà del Comune di Macerata di realizzare l’opera che, sotto il profilo della mobilità ed in particolare dei flussi di traffico nel tratto Sforzacosta e Piediripa, avrà degli effetti  notevoli per la qualità della vita dei maceratesi e rappresenta un passo in avanti  concreto nella realizzazione del collegamento tra la grande viabilità della superstrada e il centro urbano di Macerata attraverso il raccordo di via Mattei.

  Approvata dal Consiglio comunale anche la delibera relativa alla variante al Piano regolatore che interessa l’area situata tra via Ancona, via Pesaro e via Mattei dove si sta realizzando la nuova  sede della Confartigianato.

  Il provvedimento, dopo i primi due precedenti passaggi in Consiglio comunale per l’adozione e quello in Provincia che ha dato parere favorevole alla variante, dopo l’adeguamento ai rilievi che lo stesso Ente aveva formulato, ieri è stata approvata in via definitiva con 17 voti favorevoli (maggioranza e Udc) e 8 astensioni (minoranza).

   Con 12 voti a favore (minoranza, Borgiani della Federazione della sinistra, Blanchi dei Comunisti italiani, Garufi del Gruppo autonomo e Carelli del Gruppo misto) e 7 contrari (Menchi, Renis, Machella, Orazi, Morresi, Carancini e Mari del Pd) è arrivato il via libera del Consiglio anche alla mozione presentata dal consigliere Anna Menghi dell’omonimo Comitato,   per eliminare l’obbligo del deposito cauzionale imposto dall’autorità per l’energia elettrica, gas e servizio idrico.  (lb)