Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Sezioni

Home Notizie 2015 Trasparenza in Comune

Trasparenza in Comune

Nella seconda edizione della Giornata della trasparenza ci si è confrontati sul tema della pubblicità dell'azione amministrativa e della partecipazione
16 dicembre 2015

 La parità del rapporto tra pubblica amministrazione e cittadini, i piani triennali della trasparenza e dell’anticorruzione, la valutazione della performance della pubblica amministrazione e i sondaggi on line sono alcuni degli argomenti al centro della seconda Giornata della trasparenza svoltasi il 10 dicembre in municipio e organizzata dal Comune di Macerata.

La cultura della trasparenza è ormai un concetto ampiamente diffuso fuori e dentro le amministrazioni pubbliche. Gli episodi corruttivi che ciclicamente tornano alla ribalta nella cronaca locale e nazionale hanno fatto emergere sempre più pressanti le richieste, da parte della cittadinanza, di pubblicità dell’azione amministrativa e, al contempo, di partecipazione ed influenza nella vita della stessa.

L’Amministrazione comunale di Macerata è orientata all’inclusione nella propria azione delle associazioni, dei cittadini e stakeholder e vuole fortemente confrontarsi ed aprirsi verso i propri cittadini.

Il pomeriggio, dopo i saluti dell’Amministrazione comunale portati dall’assessore Marco Caldarelli, ha visto gli interventi del segretario generale del Comune di Macerata Giovanni Montaccini sul rapporto paritario tra cittadini e pubblica amministrazione e i limiti del potere autoritativo e dell’autotutela. E’ stato sottolineato che ogni atto amministrativo deve essere visto non solo come un insieme di procedure che portano all’emanazione di un atto formalmente corretto, e pertanto legale, ma la legalità dello stesso dovrebbe essere anche di tipo sostanziale. I problemi che, in diversi casi, si pongono sul piano pratico, sono differenti: fino a quando un atto di cui è stata constatata l’illegittimità può essere revocato? I destinatari dell’atto, spesso privati, quali conseguenze hanno fatto scaturire dall’atto così viziato? E’ pertanto auspicabile, ha concluso il segretario, l’adozione dei principi del diritto comunitario, in primis, quello di proporzionalità e di legittimo affidamento.

Sono poi seguite le relazioni sui nuovi Piani triennali anticorruzione e trasparenza e sulla Performance, che permette di valutare i risultati organizzativi e individuali raggiunti dall’Amministrazione rispetto ai singoli obiettivi programmati ed alle risorse, svolte rispettivamente di  Claudia Manciola  e Luca Ricciotti della Segreteria generale.

L’incontro si è concluso con due interventi dal taglio operativo su come partecipare ai sondaggi on line per il controllo di qualità interno all’ente e una navigazione guidata al sito internet www.comune.macerata.it, per reperire le informazioni più richieste dalla cittadinanza ed è stata effettuata la navigazione guidata della sezione Amministrazione trasparente.(ap)