Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Sezioni

Home Notizie 2016 Il Festival OFF racconta il suo Mediterraneo

Il Festival OFF racconta il suo Mediterraneo

Dal 30 giugno al 14 agosto, il territorio si prepara a vivere un’estate culturale ricca di emozioni, musica, riflessioni in un dialogo continuo con “mamma” opera
10 maggio 2016

 L’opera e il forte dialogo con il territorio trovano la massima espressione con il Festival Off. Le note di Otello, Norma Il trovatoresono pronte per diventare la colonna sonora, dal titolo Mediterraneo, che accompagnerà pubblico e spettatori nei mesi estivi. Il cartellone Off è stato presentato questa mattina dal presidente dell’Associazione Arena Sferisterio Romano Carancini, dal sovrintendente Luciano Messi, dal direttore artistico Francesco Micheli e dall’assessore comunale alla Cultura Stefania Monteverde.

Il lavoro di coinvolgimento del territorio del Macerata Opera Festival porta importanti risultati, con collaborazioni prestigiose: il Festival internazionaleAdriatico Mediterraneo (presente con il suo direttore artistico Giovanni Seneca), i Musei civici di Palazzo Buonaccorsi, il comune di Tolentino, il Comitato Imprenditoria Femminile della Camera di commercio di Macerata, il Consiglio delle donne del Comune di Macerata e Unimc, con il corso di Psicologia dello sviluppo.

Il teatro romano Helvia Recina si prepara ad ospitare cantanti e pianisti protagonisti allo SferisterioLa Festa dell’Opera, il 30 giugno, dà il via ufficiale alla 52ma stagione lirica con un antipasto composto da arie e concertati tratti dalle opere in cartellone. Il teatro romano Helvia Recina si prepara ad ospitare cantanti e pianisti protagonisti allo Sferisterio. “Il concerto viene ospitato per la prima volta anche fuori del Comune di Macerata - afferma Carancini - a testimonianza di come lo Sferisterio sia integrato all’interno del territorio. Sabato 2 luglio la Festa dell’Opera arriva al Castello della Rancia di Tolentino. È la conferma che il Festival Off non è di pochi, sono sempre di più le persone attirate dall’opera e dai suoi valori”.

Confermate le consolidate rassegne degli Aperitivi Culturali, curate dall’associazione Sferisterio Cultura, che tutti i giorni a mezzogiorno agli Antichi Forni anticipano con approfondimenti i temi della stagione, e Pomeridiana, organizzata da Adam, con Poeti nel parco ai Giardini Diaz e tre recital sul Mediterraneo, nel cortile municipale. “Si inseriscono in cartellone, nei giorni delle opere - dichiara Messi - , i Fiori musicali nel parco di Villa Cozza, a cura di Cesarina Compagnoni, le iniziative del CIF nei giorni di debutto nell’Enoteca Civica, i progetti relativi all’accessibilità, dall’audio descrizioni ai percorsi tattili, e il concerto Good day Sunshine del 25 luglio dei Pueri Cantores”.

Si affiancano poi i format del martedì e mercoledì. Nei martedì di Festival, Adriatico Mediterraneo porta a palazzo Buonaccorsi tre suggestive letture, dal titolo Enea Migrante, accompagnate dalla musica (l’oud di Gionni Di Clemente il 26 luglio, le percussioni di Francesco Savoretti il 2 agosto e la fisarmonica di Christian Riganelli il 9 agosto), tratte dall’Eneide di Virgilio e dal libro Omero, Iliade di Alessandro Baricco. Narrazioni e animazioni sui titoli in cartellone vengono dedicate ai più piccoli, per un viaggio all’esplorazione dell’opera, organizzato dall’Università di Macerata - corso di Psicologia dello sviluppo -; con gli studenti Unimc, i dottorandi e la prof.ssa Paola Nicolini.

Mercoledì Mania, in collaborazione con Hera Comm, si svolgono nella cornice del Teatro Lauro Rossi. Primo appuntamento il 27 luglio con Giovanni Seneca e l’Orchestrina Adriatica, quindi il 3 agosto con Mediterraneo, Onde sonore per concludere il 10 agosto con il recital di Veronica Simeoni, Les Nuits d’été.

Si arriva ai giovedì, giornata dedicata ai grandi eventi prima dei fine settimana allo Sferisterio. Giovedì 28 luglio è in programma l’anteprima de Il trovatore, il 4 agosto la Notte dell’Opera e l’11 lo spettacolo Medea, da Cherubini a Pasolini che vede come protagonista il celebre soprano Daniela Dessì. Serata di beneficenza realizzata in favore di Medici Senza Frontiere, charity partner della stagione, e in collaborazione con Eurosuole, viene condotta da Francesco Micheli. “Un grande spettacolo con il debutto di Daniela Dessì in un ruolo difficile - dice il direttore artistico - accompagnata dall’Orchestra Filarmonica Marchigiana. In scena i pezzi più significativi dei costumi originali di Medea di Pier Paolo Pasolini, messi a disposizione dal Museo Tirelli, e alcuni bozzetti che il Maestro Dante Ferretti sta disegnando a posteriori, ispirati a questa grande opera cinematografica del regista italiano”.

Goran BregovicIl Festival Off si contamina con la musica pop nei due grandi concerti inseriti nel cartellone del Macerata Opera Festival: il 24 luglio con Goran Bregovic and his wedding & funeral orchestra, realizzato in collaborazione con Adriatico Mediterraneo, e il 14 agosto con The 12th room tour di Ezio Bosso.

La ricca proposta culturale si completa con la mostra di palazzo Buonaccorsi, realizzata dal comune di Macerata: 6th continent di Mattia Insolera, ispirata al tema della stagione Mediterraneo. “Una visione collettiva ci permette - conclude la Monterverde - di integrare numerosi progetti. Tra questi, il racconto di Insolera che, in sette anni, ha attraversato il Mediterraneo, documentandolo in questa esposizione fotografica bellissima che sarà inaugurata il 15 luglio”. Visite speciali previste nelle serate del martedì, in concomitanza con le letture Enea Migrante.

Come negli anni precedenti, tutti gli eventi in città del Festival Off sono ad ingresso gratuito.

TAG: