Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Sezioni

Home Notizie 2016 Macerata racconta e Marche Libri fiera dell'editoria

Macerata racconta e Marche Libri fiera dell'editoria

Dal 2 maggio all’8 maggio l’edizione numero sei della manifestazione che è un festival di successo e una delle fabbriche della cultura più importanti della nostra città.
11 aprile 2016

Si svolgerà a Macerata dal 2 maggio all’8 maggio 2016 l’edizione numero sei della Festa del libro Macerata Racconta e di Marche Libri la fiera dell'editoria, promosso dall’associazione culturale conTESTO in collaborazione e con il sostegno del Comune di Macerata, partner istituzionali Regione Marche, Unimc e Camera di Commercio.

L’associazione culturale conTESTO, ideatrice e organizzatrice della manifestazione, ha scelto come tema del festival Gli Inganni, che “in letteratura - riferisce Giorgio Pietrani della Direzione artistica del festivalrappresentano l’inciampo pensato ad arte per sostenere o dare una svolta ad una storia. Un tema universale e attuale.” - continua Pietrani. “Con l’inganno facciamo i conti anche nella quotidianità ponendoci, di volta in volta, nella duplice condizione di vittime o artefici perché la propensione dell’uomo a ingannare prima di tutto se stesso è sicuramente maggiore di quella che si ha nell’ingannare il prossimo”.

 Il ricco programma è stato presentato in comune dai promotori e partner dell’iniziativa.


“Con il festival Macerata Racconta la città vive una bellissima ricchezza di eventi culturali con i migliori scrittori e scrittrici”
- afferma la vice sindaco e assessore alla cultura  Stefania Monteverde. “Macerata Racconta è ormai più di un festival:   Mette al centro della nostra città i libri e tutta la filiera del libro, dalla produzione editoriale, alla promozione della lettura, alla formazione dei giovani lettori. Ogni anno porta nella città di Macerata oltre 50 editori con la fiera dell'editoria Marche Libri, un settore industriale importante del nostro territorio. Con le scuole prepara il festival tutto l'anno: oltre 200 studenti hanno incontrato libri grazie a Macerata Racconta. È un progetto di grande valore che cresce grazie al grande impegno dell'associazione ConTESTO, che cura la direzione artistica, e grazie alla sinergia tra Comune, Regione, Università, Camera di commercio, scuole, associazioni, sponsor che investono per una società colta e civile. Grazie a Macerata Racconta siamo nella rete nazionale delle Città del Libro, unica città marchigiana. Un'eccellenza di cui siamo orgogliosi."

Il rettore Luigi Lacche e il sindaco Romano Carancini

 La stessa grafica scelta per questa nuova edizione di Macerata Racconta, realizzata da Francesca Torelli, Alessia Petrone e Claudia Giuliodori, prende in prestito alcune celebri forme di inganno rese universali dai classici della letteratura: l’astuzia del Cavallo di Troia, l’illusione nel Don Chischiotte, la tentazione biblica del frutto proibito,  il richiamo delle Sirene ad Ulisse e il tragico equivoco in Romeo e Giulietta.

 “Poliedricità e ricchezza del territorio è quanto emerge dal format di Macerata Racconta” –  sottolinea il sindaco Romano Carancini - “una delle manifestazioni di successo che hanno caratterizzato la “Nuova Storia” della città, da quando nel 2011 decidemmo di accogliere questa sfida, che vede oggi Macerata tra le  70 città italiane del libro”. Il programma allestito, infatti, conta 60 eventi che comprendono i convegni realizzati in collaborazione con i Dipartimenti di Studi Umanistici, Scienze della formazione e Giurisprudenza dell’Università di Macerata. “Un successo cresciuto di anno in anno - dice il rettore dell’UNIMC Luigi Lacchè “cui la nostra Università contribuisce mettendo a disposizione i propri spazi e collaborando ai contenuti con il coinvolgimento dei nostri Dipartimenti, degli studenti e della nostra casa editrice.”



Ai convegni si aggiungono
le mostre artistiche come quella degli studenti dell’Accademia Belle Arti di Macerata curata da Paolo Gobbi, la personale di Alfonso e Massimiliano Cacchiarelli Principi, la personale di Massimo Zanconi; gli spettacoli di Isabella Carloni (2 maggio Lauro Rossi) e Teatro Rebis (5 maggio Ex cinema Sferisterio); le narrazioni e letture sceniche di Sauro Savelli e Simone Maretti; i concerti dei Lettera 22 e del maestro Gianluca Gentili, e la lezione-spettacolo di Cesare Catà e Rosetta Martellini con l’intento di celebrare i 400 anni dalla scomparsa di Shakespeare.

“Macerata Racconta ha tutti gli ingredienti per essere un modello nella regione Marche, un esempio di buone pratiche che la regione ha scelto di sostenere”, spiega la funzionaria del servizio Cultura della Regione Marche Laura Capozucca.

 A tutto questo vanno aggiunti gli incontri letterari, che  rappresentano il cuore del festival, e avranno tra i protagonisti alcuni dei più importanti nomi della letteratura e saggistica italiana: Massimo Recalcati con gli inciampi del desiderio (4 maggio Lauro Rossi); Piergiorgio Odifreddi con la scienza che smaschera 

Macerata Racconta: vice sindaco Stefania Monteverde e direttore artistico Giorgio Pietrani

gli inganni del senso comune (5 maggio Cinema Excelsior); Marco Balzano, vincitore del premio Campiello 2015, con il suo L’ultimo arrivato, storia di un piccolo emigrante negli anni del boom economico (6 maggio Aula 11 Università); Arturo Brachetti che si racconterà, ripercorrendo le tappe del suo percorso che lo hanno portato ad essere il miglior attore trasformista al mondo (6 maggio Lauro Rossi); Paolo Nori che, con il suo inconfondibile stile ricco di ironia e arguzia, proporrà il suo Manuale pratico per giornalismo disinformato (7 maggio Teatro Filarmonica); Gianluigi Nuzzi e la sua ultima inchiesta sul Vaticano, Via Crucis, con la quale partendo da registrazioni e documenti inediti racconta dall’interno la lotta che Papa Francesco sta sostenendo per riformare la Chiesa (7 maggio Teatro Filarmonica).  Ci sarà anche una intera sezione curata dalla scrittrice Chiara Valerio e dedicata a “Come si insegna e cosa nei romanzi?”, con grandi nomi della narrativa contemporanea che saranno svelati nei prossimi giorni.

 Ma, ogni età ha i suoi inganni. Quindi, non poteva mancare una densa sezione dedicata alle bambine ed ai bambini dai 3 anni in su, curata con passione e sapienza dall’Associazione Luna a dondolo che vede anche il contributo dei volontari del progetto Nati per leggere, come ha spiegato la referente Anna Ascenzi. In questa sezione, ci saranno laboratori, letture uno ad uno, letture sceniche e narrazioni, tutte dedicate ai bambini, che si svolgeranno prevalentemente presso il Museo della Scuola Paolo e Ornella Ricca.

 Dal 6 all’8 maggio si svolgerà anche la Fiera dell’editoria MARCHE LIBRI, giunta alla sua V edizione,

 che ha come protagonista l’eccellenza della produzione editoriale che si realizza nelle Marche. Un appuntamento importante per la cultura e l’imprenditoria editoriale, come afferma Mario Guadagno, segretario della Camera di Commercio di Macerata, particolarmente sensibile su questo tema. Saranno 45 le case editrici che esporranno all’interno dell’auditorium San Paolo, sia direttamente con propri stand che rappresentate da altre case editrici o dalla libreria del festival gestita dall’associazione Libri in città. Il brindisi di apertura è previsto per il 6 maggio alle ore 16,30 e, subito dopo, inizieranno gli incontri letterari di questa sezione, che saranno aperti da Paolo di Paolo e vedranno susseguirsi fino all’8 maggio Mauro Cesaretti, Fabrizio D’Aniello, Vito Carfi, Lucio Biagioni, Dino Baldi, Cinzia Carboni, Anna Pia Giansanti, Roberto Brioschi, Giuseppe Bommarito e  Marcello Marcellini

L’apertura del festival vedrà il 2 maggio al teatro Lauro Rossi lo spettacolo di e con Isabella Carloni: Viola di Mare, tratto dal romanzo di G. Pilati Minchia di re. Isabella Carloni sceglie una storia difficile e attuale per il periodo storico che sta vivendo il nostro Paese, raccontando di due donne che si amano e, in qualche modo, spezzano le ritualità di una terra sempre uguale a se stessa.

 La Chiusura del festival, la sera dell’8 maggio al Teatro Lauro Rossi, sarà invece affidata al noto giallista Marco Malvaldi in un evento straordinario che ha come tema il giallo nell’opera ed è realizzato in collaborazione con il Macerata Opera Festival e l’Associazione Arena Sferisterio in occasione delle Giornate Europee dell’Opera e vedrà sul palco anche la Maestra Cesarina Compagnoni al pianoforte e la soprano So Eun Jeon.

Pietrani, Ottavianoni, Capozucca, Ascenzi
 Come ogni anno, allestire un programma come questo ha rappresentato una bella sfida”, spiega Cristina Ottavianoni presidente dell’associazione conTESTOche affrontiamo cercando di proporre nuovi ospiti senza dimenticare le esperienze del cammino già fatto. In particolare, le collaborazioni sempre crescenti con le altre realtà associative, le scuole, l’Università e le case editrici sono la vera forza di Macerata Racconta, manifestazione sempre più aperta e in cui, chi condivide la passione del raccontare, può trovare il suo spazio. E – conclude Ottavianoni – quando arriviamo a chiudere il programma, ogni anno, resta sempre il rammarico di non aver potuto inserire tutte le numerose proposte che ci vengono dal territorio.”

 Saranno 15 i luoghi toccati dal festival che da quest’anno, oltre ai consueti spazi nel centro storico, include anche il Museo della Scuola in via Carducci, il DUMA in vicolo Tornabuoni, il Cinema Excelsior e lo Sferisterio.

Come consuetudine tutti gli eventi sono ad ingresso libero senza prenotazione se non dove appositamente specificato nel programma che verrà distribuito nei prossimi giorni.

Tutte le informazioni in dettaglio possono essere anche reperite sul sito della manifestazione www.macerataracconta.it o seguendo la pagina facebook di MacerataRacconta o di twitter @Macerataraccont.

-----------

 

MACERATA RACCONTA
Direzione Artistica
: Associazione culturale conTESTO
Direzione Organizzativa: Giorgio Pietrani
Comitato Scientifico:
Argia Merlini – Roberto Pazzi – Paola Medori – Lina Caraceni – Maria Cristina Ottavianoni
Valentino Lafera – Chiara Natalucci – Mina Pascucci – Benedetta Di Giovannantonio
Patrizio Romano - Giuseppe Rutolini –Sibilla Aggarbati  - Giorgio Pietrani
Direzione Organizzativa Fiera dell’Editoria Marche Libri: Argia Merlini
Direzione Sezione “La buona scuola, colpirne uno/educarne cento/historia magistra vitae”: Chiara Valerio
Libreria del festival: Associazione libri in città
Direzione Organizzativa Eventi Bambini: Associazione Luna a dondolo
Design Grafico Manifesti e Brochure: Francesca Torelli -  Alessia Petrone – Claudia Giuliodori

Partner istituzionali: Comune Macerata, Regione Marche, Camera di Commercio, Unimc

Partner tecnici: Meridiana Cooperativa Sociale, Filarmonica Macerata

Partner organizzativo: Associazione Luna a Dondolo

Sponsor: Mosca srl

 

www.macerataracconta.it
info@macerataracconta.it

facebook: www.facebook.com / macerata.racconta
twitter: @MacerataRaccont
Instagram: Macerata Racconta

 

 

TAG: