Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Sezioni

Home Notizie 2017 Premio a Macerata all’Urbact City Festival

Premio a Macerata all’Urbact City Festival

Focus europeo sull'esperienza del Play and Grow di Macerata.
04 ottobre 2017

L’Europa guarda a Macerata alle sue buone pratiche di sviluppo urbano, premiate in questi giorni a Tallin, nell’ambito del Urbact City Festival, il prestigioso focus europeo sulle migliori esperienze di buone pratiche di sviluppo urbano sostenibile, in corso dal 3 al 5 ottobre nella città dell’Estonia.  

play and growNello Telliskivi Creative City il più grande hub per l'economia creativa in Estonia, il Comune di Macerata ha ritirato ieri il premio per il progetto “Play and grow” che riunisce le due esperienze virtuose QuisSi gioca  e QuisSi cresce, realizzate rispettivamente nelle aree verdi della Pace e poi nei Nidi comunali. Ha ritirato il premio, consegnato dalla giuria, Marzia Fratini, coordinatrice dei Nidi comunali, a Tallin insieme a Paola Lombardelli dell’Ufficio Ambiente che ha curato la parte tecnica del progetto finalizzata alla partecipazione al concorso.  “Play and grow” è stato selezionato insieme ad altre 97 buone pratiche di 24 paesi europei nell’ambito del progetto Città URBACT, che ogni due anni riunisce i migliori esperienze in questo campo, con momenti di cambio e di integrazione tra i vari progetti.

I due progetti maceratesi – sintetizzati in “Play and grow” - ideati e realizzati dal 2014 dall'associazione culturale Les Friches in collaborazione con gli assessorati comunali all'Ambiente e alla Scuola, si sono rivelati tra le migliori e innovative esperienze di progettazione partecipata di un ambiente urbano sostenibile.

Nella seconda giornata del Festival, i lavori dell’ Urbact City hanno riguardato sessioni di confronto e scambio di esperienze con altre città, il 5 ottobre si svolgeranno i tavoli di lavoro per apprendere efficaci modalità di presentazione e comunicazione delle buone pratiche realizzate che chiuderanno il meeting europeo.

Paola Lombardelli dell'Ufficio Ambiente

Marzia Fratini coordinatrice dei Nidi comunali all'Urbact

Grande soddisfazioni per gli attori di questa esperienza, il Comune con gli assessorati all’Ambiente e alla Scuola, i Nidi comunali, l’associazione Les Friches. “Obiettivo di questi tre giorni di lavoro – precisa la coordinatrice Marzia Fratini – è quello di allacciare proficue collaborazioni per poter crescere ulteriormente e mettere a punto progetti europei in partnership con altre realtà dell’Europa”.

QuisSi gioca si fonda sul riuso degli spazi di verde pubblico stimolando la partecipazione e l'integrazione. QuisSi cresce, utilizzando lo stesso approccio, riguarda la valorizzazione degli spazi all'aperto dei 5 nidi d'infanzia comunali.(ap)

TAG: