Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Sezioni

Home Notizie 2017 Deliberata la riadozione del Piano di recupero del centro storico, al via la trasformazione dei locali ex Upim

Deliberata la riadozione del Piano di recupero del centro storico, al via la trasformazione dei locali ex Upim

Ci sono 60 giorni di tempo di pubblicazione per la ricezione di eventuali osservazioni.
26 ottobre 2017

Deliberata dalla Giunta la riadozione del Piano di Recupero del centro storico che, essendo attivo dal 2005, aveva superato la durata decennale prevista per legge.

  Il piano attuativo regola tutti gli aspetti urbanistici legati all'abitato ricompreso all'interno delle mura urbane: vengono mappati gli edifici storici e quelli sottoposti a tutela monumentale, la classificazione degli spazi urbani, le pavimentazioni, le coloriture tradizionali, gli interventi possibili e le destinazioni d'uso ammesse.

  Proprio a questo riguardo con il provvedimento deliberato il 25 ottobre dall’Esecutivo, sono state apportate delle migliorie rispetto al vecchio piano, inserendo anche le attrezzature di interesse pubblico per la didattica universitaria tra quelle ammissibili come destinazioni di intervento. Questo consentirà dunque la trasformazione dei locali ex-Upim della Galleria del Commercio in aule e spazi universitari.

"La delibera di oggi segna un passo importante per il recupero dei locali ex-Upim da parte dell'Università  - commenta l'assessore all’Urbanistica, Paola Casoni -  la riadozione era infatti un atto necessario in quanto il vecchio piano di recupero, fino ad oggi in regime di ultrattività, non ammetteva tra i cambi di destinazione d'uso anche quelli legati alla didattica universitaria. Ora invece, prendendo formalmente atto dell'incremento del numero degli iscritti e della conseguente necessità di nuovi spazi per l'Università, si aprono nuove possibilità, tra cui proprio il recupero dei locali vuoti della Galleria del Commercio".

 L'iter di legge prevede ora sessanta giorni di tempo di pubblicazione per la ricezione di eventuali osservazioni, dopodiché si procederà alla sua approvazione.