Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Sezioni

Home Notizie 2018 Servizio di supporto al lutto. Un sostegno psicologico gratuito.

Servizio di supporto al lutto. Un sostegno psicologico gratuito.

Per chi affronta situazioni di separazione, di commiato o perdita
30 maggio 2018

Fornire un sostegno gratuito di tipo psicologico e sociale a coloro che vivono un’esperienza di lutto. E’ questa la sostanza del progetto "La Fenice", organizzato dall’Associazione Cure Palliative Gigi Ghirotti di Macerata e ideato da Franca Ferrucci, psicologa e psicoterapeuta, al fine di facilitare l’elaborazione di una grave sofferenza e agevolare il superamento delle fasi di vita particolarmente difficili.

Un progetto valido e importante sostenuto dall’assessorato ai Servizi sociali del Comune che ha messo a disposizione dell’associazione i locali del Centro “Il Sestante”, in vicolo Sferisterio, oltre agli strumenti tecnici per realizzarlo.

“Macerata è una delle Città del sollievo ha detto l’assessore ai Servizi sociali Marika Marcolini “e con orgoglio abbiamo sostenuto questo progetto che va incontro al bisogno delle persone”.

“Il servizio è gratuito” ha sottolineato la psicologa Franca Ferrucci responsabile del progetto, “e si rivolge a coloro che vivono le diverse tipologie di lutto, non solo quello legato alla perdita di un familiare. Il lutto è infatti un processo emozionale che si vive anche nei casi di separazione per la fine di un matrimonio o di una convivenza, di perdita del posto di lavoro e oggi lo vive anche chi sta affrontando la dura esperienza della perdita della propria casa dopo il terremoto. E’ necessario in questo contesto poter sostenere le famiglie nella rielaborazione dell’evento per chiarire ciò che spesso è incomprensibile. Anche per questo il servizio si apre a tutto il territorio della provincia di Macerata”.

Lo sportello, si pone anche come punto di riferimento al servizio di altri enti e in particolare del mondo della scuola per supportare gli insegnanti che si trovano a gestire alunni con la necessità di rielaborare un lutto. Il progetto è attivo da circa un mese e la richiesta è già in crescita.

La collaborazione del Comune con l’Associazione Cure Palliative Gigi Ghirotti di Macerata che, come ha ricordato la presidente Isabella Properzi, è impegnata nel settore della formazione del personale Asur e dei volontari oltre che nel supporto materiale per le necessità dell’Hospice,   trova fondamento anche nel riconoscimento di Macerata Città del sollievo assegnato lo scorso anno dalla Fondazione Nazionale  Gigi Ghirotti di Roma. “Un attestato importante” ha ricordato il dottor Luigi Nardi primario della Unità operativa Terapia del dolore dell’Asur “ che è testimonianza di sensibilità, di impegno verso la promozione della Cultura del sollievo e di progetti di accoglienza della persona sofferente”.

Il direttore dell’Area Vasta 3, Alessandro Maccioni ha ricordato l’impegno verso il settore dell’Hospice e annunciato il rafforzamento dei progetti a sostegno delle cure palliative. “Tutto ciò che va incontro al sollievo dobbiamo farlo” ha detto Maccioni.

“E’ bello sapere che c’è un supporto umano alla sofferenza, che nell’ ultimo tratto di vita si può essere accompagnati con garbo, con rispetto e dignità” ha concluso il sindaco Romano Carancini ”la collaborazione tra le Istituzioni dà vita a grandi progetti e con soddisfazione ci impegniamo con passione, anche attraverso il lavoro silenzioso dei nostri Servizi sociali, nel ruolo di Città del sollievo per andare incontro alla fragilità”.

   Lo sportello per il Supporto all’elaborazione del lutto è aperto tutti i martedì dalle 15 alle 18. Per informazioni e appuntamento ci si può rivolgere alla dottoressa Franca Ferrucci, psicologa e psicoterapeuta, al numero 328_7221137, e mail gigighirottimacerata@libero.it . (sb)