Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Sezioni

Home Notizie 2018 Concorso "Sulle vie della Parità" premiazione a Roma

Concorso "Sulle vie della Parità" premiazione a Roma

Quattro le scuole marchigiane premiate nell'ambito di un'iniziativa volta a valorizzare la presenza femminile in vari contesti, dalla Resistenza al lavoro.
02 maggio 2018

Concorso "Sulle vie della Parità"": l'Osservatorio di Genere con il Consiglio delle donne del Comune di Macerata portano a Roma le scuole marchigiane vincitrici

Venerdì 27 aprile si è tenuta a Roma la premiazione del concorso scolastico nazionale "Sulle vie della parità", promosso da Toponomastica Femminile.

Quattro le scuole marchigiane premiate, selezionate l`8 marzo ad Ancona nella sede della Regione Marche nell`ambito della sezione locale del concorso "Sulle vie della parità nella Marche", promosso dall'Osservatorio di Genere, patrocinato dalla Commissione per le Pari Opportunità tra uomo e donna della Regione Marche (CPO) dal Consiglio delle Donne del Comune di Macerata, in collaborazione con il Sistema Museale dell'Università di Camerino, il blog di divulgazione astronomica delle Nane Brune, CGIL Marche, CISL Marche e UIL Marche con il contributo del Soroptimist Club Fermo.

Durante la cerimonia, apertasi alla presenza di Laura Boldrini, sono stati premiati: ITE Gentili di Macerata con il progetto “Strade che aggregano - Vie al femminile Macerata” e focus su “La piccola umanità internata: il vicolo delle orfane”; IIS Carlo Urbani di Porto Sant'Elpidio con i progetti “Dalle strade del Rione alle vie dell’emancipazione e dell’identità: le Cappellette sangiorgesi” e "Il ruolo produttivo delle donne nella realtà elpidiense"; IIS Mattei di Recanati con il progetto “Donne Storiche di Recanati"; IIS Polo 3 Olivetti di Fano con i progetti "Mameli Rap" e “Memorie di donne - staffette per la libertà”.

L`inno "Mameli Rap" in particolare verrà inviato al presidente Mattarella per valorizzare lo spirito paritario e inclusivo che ha guidato i ragazzi e le ragazze nell'ideazione del nuovo testo con cui hanno rieditato il nostro Inno nazionale.

Tutti i progetti hanno saputo cogliere il valore della presenza femminile nei vari contesti (dalla Resistenza al lavoro) con originalità e sviluppando le competenze acquisite nel percorso scolastico.

La riscoperta delle donne della Resistenza, della loro presenza nel tessuto economico e produttivo locale, della cultura e della nostra Storia in cui sono state spesso protagoniste on sufficientemente ricordate, è stata possibile sulla scia del progetto dell`Osservatorio di Genere #leviedelledonnemarchigiane, confluito nella pubblicazione omonima del 2017 che ha segnato l'inizio delle attività del Consiglio delle donne fin dal 2016 quando venne accolto e patrocinato.

Con la grande soddisfazione per il successo ottenuto, un ringraziamento va in particolare al club Soroptimist di Fermo che ha sostenuto il concorso offrendo ai ragazzi e alle ragazze il viaggio a Roma.