Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Sezioni

Home Notizie 2019 "Bauhaus 100”, tutto pronto per l’inaugurazione della mostra che celebra la scuola d’arte tedesca

"Bauhaus 100”, tutto pronto per l’inaugurazione della mostra che celebra la scuola d’arte tedesca

Domani 18 luglio alle 18 a Palazzo Buonaccorsi.
17 luglio 2019

Ultimi ritocchi a Palazzo Buonaccorsi in vista dell’inaugurazione della mostra “Bauhaus 100: imparare, fare, pensare” prevista per domani giovedì 18 luglio alle 18.

 Promossa dalla Regione Marche, dal Comune di Macerata, da Macerata Musei, dall’Istituzione Macerata Cultura, organizzata da Sistema Museo e curata da Aldo Colonetti, l’esposizione celebra l’importante centenario della scuola d’arte e design più influente del XX secolo fondata a Weimar dall’architetto, designer, urbanista e accademico tedesco Walter Gropius nel 1919. La mostra che vanta la collaborazione di Italo Rota e delle sue prestigiose collezioni dedicate al Bauhaus, e delle opere dell’ingegno contemporaneo, e di quella di Maria Grazia Mattei del MEET, il centro internazionale per la cultura digitale di Milano, che ha selezionato le installazioni di artisti che guardano al futuro, sarà visitabile fino al prossimo 3 novembre.

 

 La mostra, divisa in tre sezioni, si snoda lungo un percorso in pieno centro storico partendo dai Musei civici di Palazzo Buonaccorsi  passando per la Biblioteca comunale Mozzi Borgetti per finire a Palazzo Pellicani Silvestri, ex sede della Banca d’Italia. All’inaugurazione, guidati dal curatore Aldo Colonnetti, si avrà l’opportunità di conoscere le tante suggestioni che connettono i diversi luoghi della città, fino a scoprire anche la collezione del Novecento a Palazzo Ricci.

  Bauhaus 100: imparare, fare, pensare" desidera individuare, in modo indiziario, ciò che è rimasto di quello spirito rivoluzionario e interrogarsi se è ancora possibile progettare mettendo al centro le idee e non le “cose”. Un viaggio attraverso i documenti del movimenti selezionati dalla preziosa collezione di Italo Rota, le sale dedicato a Ivo Pannaggi, artista maceratese che ha frequentato la scuola di Walter Gropius, le opere dell’ingegno contemporaneo e le installazioni di artisti che guardano al futuro

 

  Il progetto è stato ideato in collaborazione con ADI Associazione per il Disegno industriale - Delegazione Marche, Abruzzo, Molise, Centro Studi Pannaggi, Comune di Esanatoglia, Confindustria Macerata, Confindustria Marche, Fondazione Cassa di Risparmio della Provincia di Macerata, MEET-Centro Internazionale per la Cultura Digitale con il supporto di Fondazione Cariplo, Associazione Culturale “Il Paesaggio dell’Eccellenza” e prevede nel corso delle settimane un ricco programma di eventi e appuntamenti culturali sulla storia dell’arte, del design, dell’architettura, sull’artigianato 4.0, sulle media arts e sulla ricerca di modelli espressivi di nuova generazione, in collaborazione con le scuole, le università, l’Accademia di Belle Arti, le associazioni culturali, le associazioni di categoria.   

 

 

 

 

TAG: