Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Sezioni

Home Notizie 2019 Il Comitato dei sindaci dell’Ats 15 aderisce al "Coordinamento nazionale dei servizi Affido"

Il Comitato dei sindaci dell’Ats 15 aderisce al "Coordinamento nazionale dei servizi Affido"

Si è riunito nel Comune di Montecassiano
14 marzo 2019

La conferma di Carla Scarponi, sociologa del Comune di Macerata, a dirigente coordinatore dell’ Ats 15 è stata decisa all’ unanimità dal Comitato dei sindaci dell’Ambito territoriale sociale n.15 riunito giorni fa nella sala consiliare del Comune di Montecassiano. Da qualche tempo infatti i primi cittadini dei nove Comuni che compongono l’organismo hanno deciso di svolgere le assemblee non unicamente a Macerata, ente capofila, ma in forma itinerante nelle varie sedi comunali in una prospettiva sempre più ampia di condivisione e di valorizzazione dello strumento e dell’esperienza dell’Ambito.  “La riconferma di Carla Scarponi” afferma il sindaco Romano Carancini “esprime la soddisfazione collettiva e unanime per il lavoro svolto”.

Tra i compiti del Comitato, l’analisi delle problematiche sociali presenti nei vari territori e il rafforzamento del percorso partecipato di costruzione della rete sociale dei servizi e, con questo obiettivo, nell’incontro di Montecassiano oltre ad approvare progetti specifici elaborati dall’ufficio di Ambito i sindaci hanno stabilito di aderire al Coordinamento Nazionale dei Servizi Affido, che mette in rete numerosi Enti pubblici che si occupano di Affido familiare. Tale adesione consentirà al personale dell’Ambito e dei Comuni afferenti all’ATS 15, di avere un costante confronto, aggiornamento e collaborazione con altri colleghi impegnati, in altre città di Italia, nella presa in carico dei minori in affido familiare.

“Nel sociale non è più pensabile agire per singole amministrazioni” afferma il sindaco Romano Carancini “occorre sempre andare in contesti di area vasta per essere in grado di curare con maggiore dettaglio le esigenze e fronteggiare le problematiche emergenti”.      

La prossima riunione si svolgerà nel Comune di Corridonia. (sb)