Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Sezioni

Home Notizie 2019 Inaugurazione nuovi spazi alla Biblioteca Mozzi Borgetti

Inaugurazione nuovi spazi alla Biblioteca Mozzi Borgetti

Apre giovedì 28 novembre una biblioteca rinnovata negli spazi e nei servizi.
22 novembre 2019

Una biblioteca “ancora più splendida”. Èla Bibliotecacomunale Mozzi Borgetti di Macerata che inaugura nuovi spazi e nuovi servizi, dopo un’operazione di riqualificazione e rifunzionalizzazione degli ambienti finalizzata a migliorare l’offerta di servizi e a renderla sempre più un luogo di incontro, dove far crescere la passione per la lettura, per le arti, per la conoscenza, per la musica.

Il nuovo volto della Mozzi Borgetti sarà svelato alle ore 17,30 di giovedì28 novembre 2019, con un momento di festa e d’incontro e un brindisi inaugurale cui è invitata tutta la cittadinanza.

 “Prende vita un’altra grande opera che arricchisce il volto della città - afferma con soddisfazione il sindaco Romano Carancini. Dopo Palazzo Buonaccorsi, l’Orologio della Torre Civica, la rete museale diffusa, il palazzo Ex Gil, l’illuminazione artistica dello Sferisterio, si prosegue con convinzione sulla nuova idea di città che in questi anni abbiamo con ostinazione voluto e realizzato: Macerata che riqualifica, rigenera, costruisce, scopre, crea, punto di riferimento del territorio ma anche destinazione aperta e inaspettata, esperienza da vivere nel segno dell’accoglienza oggi riconosciuta nel mondo. La Biblioteca Mozzi Borgetti, già importante contenitore culturale e spazio di storia e di patrimonio unico, oggi spalanca le proprie porte a spazi sconosciuti, migliora i suoi ambienti e i suoi colori, si affaccia su un terrazzo che apre lo sguardo a paesaggi inediti, incrementa i servizi e si offre, più bella che mai, ai cittadini che tanto amano frequentarla e ai visitatori sempre più numerosi. Vogliamo che la nostra Biblioteca, che oggi assuma una connotazione più moderna e funzionale alla stregua delle biblioteche delle maggiori città europee, diventi uno luogo che appartiene a tutti, come una piazza in cui giovani, anziani, bambini, turisti possano coltivare il valore della lettura e la speranza del confronto tra generazioni e saperi.” Foza venite gente, la Biblioteca di tutti ci aspetta."  

 “È una grande emozione vedere realizzato in città uno spazio così dinamico e accogliente, gratuito e aperto a tutti. Un sogno che inseguiamo da anni e che finalmente si realizza. La nostra amata biblioteca adesso è una grande piazza del sapere dove bambini ragazzi studiosi anziani, chiunque  può trovare un libro, un’informazione, un incontro con altri, un momento per una pausa o per stare con i bambini. Un posto bellissimo che ora aspetta solo di essere pieno di vita!”, sottolinea l’assessora alla cultura Stefania Monteverde.

 La biblioteca si amplia con i locali della seconda palazzina quella delle ex terme che fu poi sede negli anni passati del museo della carrozza e che ospita ora la public library, in cui poter accedere liberamente al patrimonio librario disponibile, l’auditorium, gli spazi per archivi e laboratori. L’immobile ha avuto la possibilità di un ampio restauro di rigenerazione concluso nel 2017, grazie ai fondi del Piano Attuativo Regionale (PAR) - Fondo per le aree sottoutilizzate (FAS), per un importo complessivo di oltre 3 milioni 400 mila euro di cui 2 milioni 657 mila a carico della Regione Marche e 750 mila a carico del Comune di Macerata.

Trasformati e migliorati anche gli spazi della palazzina prospiciente la piazza Vittorio Veneto, le sale di lettura al piano terra e  l’ingresso stesso della biblioteca che è stato spostato a lato di quello attuale per immettersi direttamente in un ampio ambiente reception open space, con desk informazioni e computer touch screen con cui orientarsi all’interno della nuova Biblioteca Mozzi-Borgetti.

Dal nuovo ingresso si può accedere facilmente alla parte posteriore della biblioteca, cioè ai nuovi spazi della palazzina ex terme e ai suoi servizi, in primis la public library che dà alla biblioteca maceratese una connotazione moderna e funzionale in linea con le grandi biblioteche delle maggiori città europee.

 Ai bambini e ai giovani lettori è dedicata un’ampia sezione suddivisa in tre spazi distinti: BiblioKids, BiblioJunior e BiblioYoung Generation con una ricca sezione di grafic novel e fantasy. Incrementato e riorganizzato anche il patrimonio librario di altri generi grazie al lavoro dei bibliotecari comunali che hanno rinnovato il sistema di collocazione a scaffale aperto, guidati dal dirigente Gianluca Puliti e fino allo scorso anno da Alessandra Sfrappini.

 Con questo intervento l’Amministrazione comunale prosegue nella costruzione, passo dopo passo, del nuovo volto della città valorizzando le sue peculiarità e la sua vocazione turistica e culturale. Abbiamo così trasformato l’importante contenitore culturale della Biblioteca Mozzi Borgetti (BMB) in uno spazio aperto alla cittadinanza e ai turisti, per creare una completa 'piazza del sapere', luogo di incontro per tutti, giovani e bambini in particolare, dove far crescere la passione per la lettura, per le arti, per la conoscenza, per la musica.

L’intervento ingloba e rende più facilmente accessibile anche la sala di lettura Libero Paci recentemente inaugurata. Un lavoro importante, dunque, che ha riguardato non solo gli arredi ma l’intera riorganizzazione degli spazi, curato dagli architetti Marco Scrivani e Simone Pennesi, mentre la parte grafica è curata da Emilio Antinori, la parte tecnologica e delle installazioni multimediali sono state curate da Matteo Catani, docente dell’Accademia di Belle Arti.

L’intervento dell’allestimento è per un ammontare complessivo di 300 mila euro  è stato finanziato nell’ambito del Programma Operativo Regionale (POR) del Fondo europeo di Sviluppo Regionale (FESR) 2014/2020, cui si aggiungono i 3 milioni e 400 mila euro per il restauro della palazzina ex terme

 Dopo il taglio del nastro di giovedì, tante le iniziative a partire da venerdì 29 con la visita, dalle 8 alle 12, degli studenti delle scuole superiori alla scoperta dei nuovi servizi della BiblioYoung. Alle ore 17 sempre venerdì seguirà una tavola rotonda per bibliotecari insegnanti, educatori culturali, librai e chiunque è impegnato nella promozione del diritto ai libri e alla lettura, coordinata dal l’assessora alla cultura Stefania Monteverde, dal tema “Dalla biblioteca un patto per la lettura per Macerata Città che legge”.

 Sabato 30 dalle 10 alle 12 e dalle16.30alle 18 30 ci sarà un’edizione speciale di un Tappeto di libri insieme alle volontarie Nati per Leggere per compiere insieme a mamma e papà un viaggio nelle storie della BiblioKids.

 Sabato 30 novembre apertura speciale no stop della biblioteca, dalle ore 9 alle 22 per scoprire i nuovi spazi della Mozzi Borgetti per dare a tutti la possibilità di una visita nella nuova biblioteca. (ap)