Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Sezioni

Home Notizie 2019 Nessun aumento per le tariffe di mense, asili nido e trasporto scolastico

Nessun aumento per le tariffe di mense, asili nido e trasporto scolastico

Attenzione al reddito e alle famiglie numerose
31 luglio 2019

Nessun aumento delle tariffe comunali per mense, nidi e trasporti scolastici e particolare attenzione al reddito familiare e alle famiglie numerose. E’ quanto deciso dalla Giunta comunale con una recente delibera relativa all’erogazione di tali servizi per l’anno scolastico 2019/2020 che ne conferma anche le modalità organizzative. La tariffazione come sempre sarà proporzionale al valore ISEE dell’anno in corso. 

   “Con questa scelta vogliamo essere attenti alle famiglie e garantire il diritto allo studio a tutti i bambini e le bambine. Sono tra le più basse della regione e allo stesso tempo garantiamo servizi di qualità come il sistema dei nidi comunali, le MenseVerdiBio, i trasporti scolastici. Dobbiamo essere fieri di una città che privilegia le famiglie e investe sui servizi scolastici. Questo è quello che conta.” afferma il sindaco Romano Carancini.

Mense scolastiche: confermati i costi e le modalità da seguire per il genitore che vuol far mangiare il proprio figlio a scuola. L’iscrizione a mensa avviene tramite un modulo predisposto dal Comune che sarà distribuito agli alunni ad inizio anno scolastico e sarà poi anche disponibile nel sito del Comune. Le tariffe variano in base all’Isee della famiglia. Per la scuola primaria e dell’infanzia, si va da minimo di 1,80 euro a pasto, per la fascia da6.200 a 7.500 euro, ad un massimo di 4 euro e 20 centesimi per la fascia Isee maggiore di 50.000.
Per la scuola secondaria di primo grado invece, il costo è di 2 euro a pasto (fascia Isee da6.200 a7.500) e di 4 euro e 80 centesimi per chi supera i 50mila euro. Sono previste poi riduzioni per il secondo e terzo figlio. Esenti invece le famiglie con reddito Isee inferiore a 6.200 euro.

Nidi d’infanzia. Anche in questo caso la tariffa mensile è proporzionala al redditto Isee familiare. La fascia più bassa (reddito pari o inferiore a 7.500 euro) è pari a 118 euro mensili (con uscita del bambino dal nido alle ore 14) o 150 euro (con uscita ore 16). La fascia Isee sopra a 50 mila euro paga invece una tariffa di 262 euro al mese (uscita alle 14) o 294 euro (uscita ore 16). Da aggiungere in tutti i casi l’importo di 3 euro per ogni giorno di presenza. Riduzioni proporzionate per secondo e terzo figlio

Trasporto scolastico. Il servizio è effettuato, in linea prioritaria, a favore delle famiglie che risiedono nelle zone di campagna o extraurbane del Comune.
La tariffa ordinaria mensile di andata e ritorno è di 32 euro che diminuiscono a 20 euro in caso di sola andata o solo ritorno. Anche in questo caso sono previste riduzioni per il secondo e terzo figlio. (sb)