Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Sezioni

Home Notizie 2019 Studenti inglesi ospiti della scuola secondaria di primo grado Enrico Fermi

Studenti inglesi ospiti della scuola secondaria di primo grado Enrico Fermi

Il saluto dell'assessora Stefania Monteverde.
08 aprile 2019

Hanno ricevuto il saluto dell’Amministrazione comunale e della città di Macerata i 30 studenti inglesi ospiti della scuola secondaria di primo grado Enrico Fermi che, venerdì scorso, nella sede scolastica di via Pace hanno incontrato il  vice sindaco e assessore alle Politiche scolastiche Stefania Monteverde.

   La presenza dei giovani inglesi è frutto di un gemellaggio tra l’istituto maceratese e due scuole d’oltremanica, la St. Joan of Arc Catholic School, iniziato tre anni fa con scambi di lettere e videochiamate tra alcune classi della Scuola secondaria “Enrico Fermi” e l’istituto di Rickmansworth, cittadina nella contea dell’Hertfordshire, a nord di Londra.

   L’assessore Monteverde ha incontrato gli ospiti nella sede dell’Istituto Fermi alla presenza del preside, Ermanno Bracalente, e dei docenti del Comprensivo che hanno dato vita al gemellaggio. Nel suo saluto ha ricordato lo spirito accogliente della nostra città ed espresso il proprio apprezzamento per un’iniziativa che favorisce lo scambio e la conoscenza tra persone di culture e lingue diverse, punto di partenza per far maturare nei giovani la volontà di vivere in un mondo senza barriere. Ciascuno degli studenti ha ricevuto in dono una spilla con lo stemma di Macerata, con l’invito a ritornare sentendosi accolti come a casa propria.

   Nei tre giorni di permanenza gli studenti, di età compresa tra i 12 e i 15 anni, hanno condiviso le lezioni mattutine con gli alunni maceratesi della “Enrico Fermi” e con quelli del Liceo Scientifico “Galileo Galilei”. Hanno poi visitato il centro storico, la Chiesa di Santa Croce, la riserva naturale dell’Abbazia di Fiastra, la spiaggia di Porto Recanati e le Grotte di Frasassi. Al termine del soggiorno studenti inglesi e italiani si sono salutati con una festa alla Domus San Giuliano.

TAG: